Amici al Var a Reazione a Catena, torneo dei campioni: chi sono

0
121

Anche gli Amici al Var tornano a Reazione a Catena, torneo dei campioni: chi sono e quanto hanno vinto in precedenza.

(screenshot video)

Torna il quiz show dell’estate di Raiuno con i quarti di finale del Torneo dei Campioni: i primi semifinalisti sono le Regine di Cuori, quindi i Tre Forcellini e i Bla Bla, che ieri hanno battuto i Ritentacoli. Stasera ci sono di fronte per l’ultimo quarto di finale I Tre alla Seconda contro gli Amici al Var. Scopriamo la seconda squadra in gara.

Leggi anche –> Amici al Var a Reazione a Catena: superato record dei Ritentacoli

I tre bovesani Daniel De Santis, Paolo Cavallo e Riccardo Porfido, ovvero gli Amici al Var, arrivarono in trasmissione proprio alla metà di agosto del 2020. Ebbero la meglio sui quotatissimi Ritentacoli, che già avevano avuto un’esperienza nel gioco. Per i baresi, dopo 11 puntate da campioni, arrivò dunque la doccia fredda contro i tre ragazzi del Nord Italia.

Leggi anche –> Tre alla Seconda a Reazione a Catena, torneo dei campioni: chi sono

Che campioni gli Amici al Var: scopriamo i fratelli Bartoloni

Ebbero poi la soddisfazione di strappare proprio ai Ritentacoli il record di permanenza di 12 puntate. Ma proprio come i tre baresi, anche loro avevano già partecipato al gioco negli anni passati. Lo scorso anno, nello specifico, vennero sconfitti dai Tre Forcellini. Tornando in trasmissione, raccontarono di essersi allenati a lungo per prendersi la loro rivincita personale. “Dopo mesi di allenamenti, di sacrifici, di studio di definizioni improbabili e l’ennesimo provino siamo pronti a prenderci la nostra rivincita”, le loro parole.

Nella squadra di ragazzi che arrivano dalla provincia di Cuneo ci sono Riccardo Porfido, 24 anni, residente a Borgo San Dalmazzo, laureando DAMS, commentatore sportivo del Cuneo Volley; Daniel De Santis, suo coetaneo, che frequenta la laurea magistrale di Psicologia del lavoro e del benessere delle organizzazioni a Torino; Paolo Cavallo, di un anno più giovane, laureato a luglio dello scorso anno nella triennale di Business and Management a Torino e ora iscritto alla magistrale.