Camilla Canepa, morta a 18 anni: trombosi, vaccinata con AstraZeneca

0
246

Dolore e sgomento per il decesso di Camilla Canepa, morta a soli 18 anni: ricoverata per una trombosi, vaccinata con AstraZeneca.

(Ricardo Ceppi / Getty Images)

Camilla Canepa, la 18enne di Sestri Levante, in provincia di Genova, che era stata ricoverata domenica scorso all’ospedale San Martino di Genova, non ce l’ha fatta. L’annuncio del suo decesso è arrivato nel pomeriggio di oggi e a riferire l’accaduto è stata la sindaca della cittadina del levante ligure, Valentina Ghio, scossa per l’accaduto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> AstraZeneca: in Italia si va verso lo stop per gli under 50

La giovane studentessa si trovava ricoverata dopo una trombosi al seno cavernoso. Era stata operata successivamente per la rimozione del trombo e per ridurre la pressione intracranica, ma purtroppo non ce l’ha fatta. Camilla Canepa, secondo quanto è stato riferito, erra stata vaccinata con AstraZeneca il 25 maggio scorso, nel corso dell’open day per gli over 18.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid Italia, Sileri: “Stop a certificati e richieste tamponi con 50% vaccinati”

Il dolore per la morte della giovanissima Camilla Canepa

Dunque, erano passati i sette giorni in cui viene contemplata la soglia di attenzione e sicuramente andranno stabilile le cause del decesso. Impossibile però non pensare a una correlazione tra una trombosi in età così giovanile e la somministrazione del vaccino. La sindaca di Sestri Levante ha spiegato: “Purtroppo, poche ore fa, Sestri Levante è stata colpita da un lutto che mai avremmo voluto vivere”. Tutta la città, a partire dagli amministratori, si dice vicina “alla famiglia della ragazza scomparsa oggi”.

“In questo momento di dolore esprimo tutto il mio affetto e la mia vicinanza ai familiari di Camilla”, ha spiegato il primo cittadino del comune ligure. Nel frattempo, in questi minuti sono già decine e decine gli attestati di affetto nei confronti della famiglia di Camilla Canepa. In tanti, in queste ore, piangono la giovane e c’è molta rabbia per questo decesso in età così prematura. Qualcuno si sfoga: “Che tristezza, 18 anni e perdere la vita. Sono demoralizzata, sono una madre e anche troppo sensibile”.