Cesare Bocci, i guadagni del conduttore di Viaggio nella grande bellezza

0
336

Cesare Bocci è uno dei personaggi più noti nel mondo dello spettacolo italiano, ma a quanto ammontano i suoi ingaggi?

Cesare Bocci
Cesare Bocci (Getty Images)

Spesso ci si chiede quanto possa guadagnare un singolo attore per un solo film che gira, una serie, una pubblicità. Com’è facile intuire la somma non è uguale per tutti e non si paga solo per la bravura (che resta comunque il termine di riferimento principale) ma anche la popolarità. Più è noto e riconosciuto dal pubblico l’attore, più porta in giro quel prodotto che viene associato al suo volto, più fa guadagnare e quindi guadagna lui stesso.

Cesare Bocci è uno degli attori italiani più e apprezzati e rientra quindi tra quelli che fa porre la domanda. Classe 1957, marchigiano di Camerino, Bocci ha avuto moltissima popolarità grande con Il Commissario Montalbano, in onda sulla Rai Dal 1999. Nel panni del vicecommissario sciupafemmine Mimì Augello si è fatto conoscere da milioni di persone che ogni volta che va in onda una puntata, ancora oggi, restano incollate allo schermo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cesare Bocci: Mia la figlia del noto attore è riservatissima

H2

Cesare Bocci
Cesare Bocci (Getty Images)

Bocci, come molti suoi colleghi, ha avuto e ha ancora oggi esperienze nella conduzione come quando nel 2013 ha guidato il concorso di bellezza di Miss Italia. Ora è impegnato con Mediaset in Viaggio nelle grande bellezza per far conoscere le magnificenze artistiche. Non c’è dubbio che è certamente uno degli attori più pagati proprio perché questa sua notorietà, per la sua voce (fondamentale in questo mestiere) e il suo modo di lavorare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Quanto guadagna Federica Sciarelli a Chi l’ha visto?

Ma quanto può guadagnare? È difficile dirlo con precisione anche perché i redditi possono variare anche di tanto in anno in anno. Giancarlo De Simone su Tv Sorrisi e Canzoni aveva spiegato che vengono applicate le suddette regole del mercato e gli ascolti in termini di pubblicità e spiegò che per una lunga serialità “un attore medio è pagato 50 o 60.000 euro a puntata“. Non è quindi difficile ipotizzare che Bocci rientri (almeno) in queste cifre.