Maurizio Costanzo e la Roma: è il nuovo responsabile delle strategie di comunicazione

0
47

Maurizio Costanzo e la Roma: è il nuovo responsabile delle strategie di comunicazione. Un nuovo colpo della proprietà americana

Maurizio Costanzo
Maurizio Costanzo (Getty Images)

83 anni e non sentirli. Essere sempre connessi non solo e non tanto con Internet quanto con le proprie passioni. Fare sempre, ed il più possibile, le cose che si ama fare. E’ questo il non tanto segreto elisir di lunga vita. Maurizio Costanzo questo la sa bene, continua a fare alla grande il suo mestiere, quello di giornalista, con la lucidità e la competenza che lo contraddistinguono.

Ti potrebbe interessare>>>  Calciomercato, il Barcellona è pronto a fare spesa da Inter e Roma: i nomi

Ma qualcosa mancava nell’infinita carriera del Maurizio nazionale. Qualcosa che lo emozionasse, che gli facesse fare la cosa che ama di più, ovvero comunicare a 360°, legandosi strettamente una sua grande passione. Che tariffa? La risposta gliel’ha offerta la nuova proprietà americana della sua squadra del cuore: la Roma, ovvero diventare il nuovo responsabile delle strategie di comunicazione.

Per quanto attiene questa carica, ma solo per questa, la Roma diventa automaticamente la squadra favorita a vincere il prossimo campionato. Nessun club italiano può vantare un pari carica dello spessore di Maurizio Costanzo. “Ho firmato un accordo con l’AS Roma come responsabile di strategie della comunicazione. Darò il mio contributo per chiarire bene Roma ei romani e per cercare di ricostruire il clima di amore con i tifosi verso la Roma. È bello fare di una passione una professione”, dice felice come un bambino il noto giornalista, romano e romanista.

L’amore di Maurizio Costanzo per Roma e per la Roma

Con la Roma non aveva mai avuto rapporti di lavoro. Con il più grande giocatore della storia della società giallorossa, Francesco Totti, invece sì. Ha cercato di aiutarlo a migliorare la sua immagine a livello di comunicazione. Ha fatto sì che qualche piccolo difetto del campione giallorosso, come la timidezza o qualche imprecisione a livello di congiuntivi, diventassero delle esilaranti virtù, lettere con profonda autoironia che, come si sa, è una merce rarissima, soprattutto tra i calciatori.

Sicuramente l’opaco mondo del calcio italiano con tante, troppe opache personalità, guadagnerà tantissimo dal vedere entrare al suo interno un uomo come Maurizio Costanzo. Certo occorrerà comprendere quanto sia ampio il suo spazio operativo e, soprattutto, quanto verrà seguito. Vedere insieme José Mourinho e Maurizio Costanzo, è assistere ad una fusione nucleare di intelligenza, ironia, voglia di vincere, amore per una città ed una squadra di calcio.

Ti potrebbe interessare>>>  Stadio della Roma, è l’Olimpico la scelta dei Friedkin: il ruolo di Scalera

Ora alla Roma mancano soltanto un pò di grandi giocatori e si può davvero iniziare a sognare. E’ estate, e sognare non costa nulla…