Omicidio-suicidio nel Torinese: uccide la moglie e si toglie la vita

0
549

Omicidio-suicidio a Castiglione Torinese, dove un pensionato ha sparato alla moglie e al loro cane per poi togliersi la vita. A trovare i corpi sono stati i carabinieri, allertati dal figlio che non riusciva a contattarli.

omicidio-suicidio a castiglione torinese
Credit: Pixabay

Ha ucciso la moglie, il cane di famiglia e infine si è tolto la vita. L’omicidio-suicidio si è verificato all’interno di un’abitazione di Castiglione Torinese, nella provincia del capoluogo piemontese. L’autore del tragico accaduto è un pensionato di 70 anni, Carlo Marengo, che ha agito con una pistola regolarmente detenuta. La donna uccisa, Rachele Olivieri, aveva invece 72 anni.

Ti potrebbe interessare anche -> È morta Camilla Canepa, la procura di Genova: omicidio colposo a carico di ignoti

Omicidio-suicidio a Castiglione Torinese: il ritrovamento dei corpi senza vita

Secondo quanto si apprende a dare l’allarme intorno alle 22 di ieri, giovedì 10 giugno, è stato il figlio della coppia, preoccupato per non essere riuscito a mettersi in contatto telefonico con i genitori. Sul posto sono così intervenuti i carabinieri della compagnia locale, rinvenendo i cadaveri nell’abitazione, una villetta di via San Grato. Come reso noto, i due corpi senza vita sono stati trovati al piano terra, a poca distanza l’uno dall’altro: Carlo Marengo ha ucciso la moglie in cucina, dove è stato trovato morto anche il cane, un golden retriver, e si è poi tolto la vita nel disimpegno.

Ti potrebbe interessare anche -> Stupro su una ragazza di 20 anni: ai domiciliari Manolo Portanova

Accanto all’uomo, la pistola di piccolo calibro utilizzata per compiere l’omicidio-suicidio. I militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Torino e della Compagnia di Chivasso hanno immediatamente avviato gli accertamenti per ricostruire quanto accaduto. Le indagini sono coordinate dalla Procura di Ivrea. Ancora da chiarire quando si sia verificato il tragico fatto. Secondo le indiscrezioni Marengo combatteva da tempo contro la depressione e non avrebbe lasciato alcun biglietto o messaggio d’addio.