Lago di Garda, un morto in barca: si cerca il corpo di una ragazza

0
216

Lago di Garda, un motoscafo avrebbe urtato violentemente una barca. Individuata la vittima: è un imprenditore di Salò

Lago di Garda
Foto Carabinieri di Brescia

Ci sono segni di urto sull’imbarcazione ritrovata questa mattina alle 5 dai carabinieri con a bordo un cadavere tra Salò e San Felice del Beneca, la sponda bresciana del Lago di Garda. La vittima è un 37enne italiano e l’ipotesi più probabile è l’uomo sia rimasto vittima di un incidente.

I militari e la Guardia costiera starebbero infatti sulle tracce di un motoscafo che avrebbe travolto l’imbarcazione prima di fuggire. Si cerca anche una ragazza, di Tuscolano Maderno.

Secondo alcuni organi di stampa la vittima è Umberto Garzenella, imprenditore titolare di un’azienda che si occupa di caldaie, e che ieri avrebbe preso la sua barca per assistere allo storico evento automobilistico Mille Miglia. La vittima era infatti appassionato di nautica e ieri in compagnia della ragazza aveva preso l’imbarcazione per assistere al passaggio delle macchine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Roma Termini, immigrato terrorizza i cittadini: il video dell’azione di Polizia

Lago di Garda, in quale zona si cerca l’altra persona

Lago di Garda (Getty Images)

Con il passare dei minuti la notizia si aggiorna di vari dettagli. I carabinieri oltre a individuare il motoscafo avrebbero anche cominciato a interrogare delle persone che erano a bordo.

Pare che non ci siano dubbi sul fatto che l’urto sia stato accidentale ma vanno chiarite le dinamiche dei fatti e soprattutto perché non è stato lanciato alcun allarme.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Zelda Franceschi, chi è la nota antropologa italiana

Proseguono le ricerche dell’altra persona che era a bordo. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Salò, anche i sommozzatori di Milano e l’elicottero proveniente da Bologna. L’attenzione dei Vigili del Fuoco sono concentrate nella zona del lago antistante Portense. Che la persona dispersa sia una donna i carabinieri lo hanno sospettato dagli abiti trovati a bordo della barca incidentata dov’è stato trovato il corpo di Umberto Garzenella.