Denise Pipitone, novità su Francesca Adamo e denunciati i giornalisti per violenza privata

0
412

Denise Pipitone, interessanti novità su Gaspare Ghaleb e Francesca Adamo. I  giornalisti denunciati per violenza privata

E’ sempre al centro dell’attenzione mediatica il caso di Denise Pipitone, la bambina, all’epoca dei fatti, di cui si sono perse le tracce dal primo settembre del 2004 a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, dove viveva insieme alla mamma Piera Maggio che, ospite oggi di Milo Infante nella sua “Ore 14”, su Rai 2, approfondirà con il conduttore le figure di Gaspare Ghaleb e Francesca Adamo che ha falsificato l’orario di uscita dal lavoro di Anna Corona oltre ad essere stata per molto tempo reticente rispetto alle visite delle figlie di Jessica e Alice all’una di mattina del 2 settembre 2004, giorno successivo a quello in cui  scomparve Denise da via Pirandello 55.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Denise Pipitone, la mamma Piera Maggio: “Comportamento schifoso”

Non solo importanti novità su alcune figure chiave per risolvere il rebus della scomparsa di Denise ma, nella puntata in onda oggi di “Ore 14”, come preannunciato dallo stesso Infante, si parlerà anche dei “10 mazaresi che hanno denunciato i giornalisti per violenza privata. Tra questi c’è anche l’aggressore del nostro inviato”.

Denise Pipitone, legale di Piera Maggio: “Elementi nuovi che abbiamo in parte riscontrato”

Ad aggiungere un altro tassello al puzzle che poco alla volta va ricomponendosi è stato l’avvocato della mamma di Denise che appena una settimana fa ha reso noto di aver ricevuto una lettera anonima contenente “elementi nuovi che abbiamo in parte riscontrato“. Nella suddetta missiva l’autore, anonimo, fa riferimento alle fasi immediatamente successive al sequestro e ad alcuni testimoni oculari sostenendo di essere più che sicuro di ciò che ha visto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Denise Pipitone, “Quarto Grado”: “E’ viva ed è stata sistemata bene”

L’avvocato di Piera Maggio, Frazzitta, inoltre, ha aggiunto che ci sono elementi di novità che dovrebbero scalfire il muro di omertà invitando poi a non focalizzarsi solo su Anna Corona e Jessica Pulizzi in quanto sarebbe opportuno prendere in considerazione altri membri della famiglia allargata di Denise: “La fotografia che ci ritorna vede una fase e, ripeto, in quel momento Denise è viva. Ci dice che ci sono altre persone che hanno visto. La fotografia non inquadra la Corona e la Pulizzi. Questo non vuol dire che nel quadro generale non ci potrebbero entrare”, ha evidenziato il legale.