Piera Maggio contro Carmelo Abbate: il giornalista pubblica le minacce degli haters

0
622

La mamma di Denise Pipitone intima a “Quarto Grado” di non trattare più il caso di sua figlia dopo le dichiarazioni di Carmelo Abbate nella puntata di venerdì scorso.

Nel programma di rete 4 “Quarto Grado” è tornata da qualche tempo l’attenzione sul caso Denise Pipitone, il giornalista Carmelo Abbate. Abbate non crede che Jessica Pulizzi e sua madre Anna Corona abbiano avuto un ruolo nel sequestro di Denise Pipitone e ha manifestato il suo punto di vista nel corso di questo ultimi mesi.

Nella puntata di venerdì scorso, il giornalista, spesso ospite del programma di Rete 4 e sostenitore dell’innocenza di Jessica Pulizzi e Anna Corona, ha difeso ancora una volta la figlia di Pietro Pulizzi, sostenendo che la sua rabbia, 17 anni fa, era più che comprensibile considerando che aveva appena scoperto la relazione extraconiugale del padre: “Scusate un attimo, cosa doveva pensare Jessica, vedendo il padre imboscato con un’altra donna? – ha detto – Il paese mormora, lui giura di non avere un’amante, ma questa donna resta incinta. Jessica cosa doveva pensare della donna che viene indicata che le ha rubato il padre? Stiamo parlando di una ragazzina, cosa può provare?”.

Piera Maggio, non gradendo affatto i toni usati dal giornalista, ma anche il fatto che Nuzzi non abbia riportato la discussione su un livello di neutralità, ha deciso di inviare prima un messaggio al conduttore del programma e poi di diffidare Quarto Grado e ha chiesto di non trattare più il caso di sua figlia.

Il giornalista dal canto suo, questa mattina ha iniziato a postare sui social i tanti messaggi arrivati in privato, con offese, insulti e persino minacce non solo per lui ma anche per la sua famiglia.

Carmelo Abbate mostra sui social le minacce ricevute

Sul suo profilo Twitter il giornalista Carmelo Abbate mostra i messaggi ingiuriosi ricevuti da alcuni haters: “Come ti sei permesso infame di dubitare della signora maggio?! Se dubitassimo di quella p*****a di tua figlia o di tua moglie?”

Piera Maggio aveva così commentato quanto successo venerdì sera durante la trasmissione di Rete 4, in riferimento alle parole di Carmelo Abbate: “La libertà di parola deve essere accostata al contegno e al rispetto delle situazioni e persone, specialmente se si sta parlando di vittime.”

POTREBBE INTERESSARTI: Giuliano Polloni, il giovane professore morto per un male incurabile

poi continua la donna: “Questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Vergogna assoluta Abbate e company Questo non è giornalismo. Invito tutti i veri giornalisti seri ad indignarsi. Grazie“.