Matilda De Angelis, come ha sconfitto l’anoressia: la sua storia

0
173

Matilda De Angelis nasce da un padre alternativo e una madre fricchettona, ma nonostante le influenze è diventata veloce come il vento a conquistarsi un ruolo nel cinema.

Matilda De Angelis, parla del suo problema con l'anoressia: cosa le è successo (Getty Images)
Matilda De Angelis, parla del suo problema con l’anoressia: cosa le è successo (Getty Images)

A soli 23 anni è riuscita ad interpretare ben cinque film, dopo “Veloce come il vento”, ha voluto dimostrare che tutto non era un caso, non era la solita ragazza incontrata per strada che ha avuto la vita facile a causa di un colpo fortunato.

L’attrice ha dichiarato di avercela messa tuta, e dopo aver interpretato il ruolo in “YouTopia”, è riuscita ad avere la vittoria più grande su sé stessa. Nel suo primo film d’esordio, l’attrice era una ragazzina che non si fermava dinanzi a nulla, cercando di buttar giù tutte le sue paure, allenata da suo fratello tossicodipendente, interpretato da Stefano Accorsi.

Il suo primo amore è sempre stata la musica, la chitarra, il violino e la voce, aveva un gruppo bolognese di nome “Rumba de Bodas”, ha girato l’Europa in tour, proprio quando aveva 20 anni.

Dopo aver scelto la strada del cinema, l’attrice sente di averli in un certo senso traditi, ha passato circa 23 anni a divorar tappe su tappe, vicendo il premio Guglielmo Biraghi a Taormina e il premio “Shooting Stars” al festival di Berlino.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Nayt chi è, il fidanzato dell’attrice Matilda De Angelis

Matilda De Angelis, ci sono stati dei momenti difficili nella sua vita, uno di questi è stata l’anoressia

L’attrice ha dovuto affrontare la sua adolescenza segnata dal problema dell’anoressia, le cause erano il bisogno di attenzione e il bisogno d’affetto, questo era una sorta di modo drastico per dire al prossimo che lei era presente.

Nel momento in cui l’ha vissuto all’età di 15 e 16 anni, tutto è diventato molto più difficile e soprattutto drammatico, i rapporti con i suoi genitori, il ragazzo che le piaceva e i suoi amici rischiavano di saltare solo perché l’attrice non riusciva ad accettare sé stessa.

Oggi l’attrice cerca di mostrare la sua parte più umana e intima sui social, le foto con i brufoli e le smagliature sono un segno per mostrare alle nuove generazioni che è necessario accettare sé stessi, le foto perfette che girano sui social sono solo finzione.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Matilda De Angelis suonava il violino per strada: il video sorprende i fan

Per l’attrice l’anoressia è stata un modo di vedersi e deformare la propria immagine in maniera terrificante, questo pensa di averlo portato con sé per tutta la vita.

Il successo nel superare il problema è avvenuto proprio dando importanze a cose diverse, piuttosto che puntare tutto sul proprio aspetto fisico, l’attrice ha cercato di valorizzare altri aspetti della sua vita.

Una volta per tutte è riuscita a non giudicarsi più come una volta, ad accettare sé stessa anche con i suoi problemi e le proprie debolezze. Purtroppo come ogni patologia non si riesce ad uscirne del tutto, ma combatte ogni giorno per non cadere nuovamente nel buio pesto dell’anoressia.