Giuseppe Di Tommaso: l’inviato RAI che ha ritrovato il piccolo Nicola Tanturli

0
135

Il profilo dell’eroe del giorno, il giornalista RAI ed inviato de La Vita in Diretta, Giuseppe Di Tommaso l’uomo che ha ritrovato il piccolo Nicola Tanturli

Giuseppe Di Tommaso

Giuseppe Di Tommaso, giornalista RAI ed inviato della programma di Alberto Matano La Vita in Diretta è l’uomo del giorno. E’ stato, infatti, lui nel corso della realizzazione del servizio per la puntata di oggi mercoledì 23 giugno del programma a sentire, per primo, i lamenti del piccolo Nicola Tanturli caduto in una scarpata profonda tre metri a meno di tre chilometri da casa.

—>>> Ti potrebbe interessare anche  Scomparso bimbo di 2 anni nel Mugello, sono in corso le ricerche nei boschi

A completare le operazioni di salvataggio è stato poi il comandante della stazione dei Carabinieri di Scarperia il luogotenente Danilo Ciccarelli. Ma vediamo di scoprire qualcosa in più sul giornalista.

Il profilo di Giuseppe Di Tommaso

Giuseppe Di Tommaso è nato a Tursi, centro di 4800 abitanti in Provincia di Matera 42 anni fa e precissamente il 27 novembre. Da sempre appassionato di giornalismo ha iniziato da giovanissimo la sua carriera come corrispondene di quotidiani della sua terra di origine.

Nel 1998, a soli 20 anni, approda a Rai International dapprima come collaboratore e poi come contrattista. Dopo quasi dieci anni di dura gavetta, anni nei quali si laurea a pieni voti in Scienze Politiche all’Università La Sapienza di Roma, nel 2007 viene ingaggiato al programma Miss Italia fortemente voluto da Mike Bongiorno e Loretta Goggi.

Dal 2008 al 2010 è inviato del programma di Rai Uno “Sabato e Domenica” ma in parallelo è chiamato a svolgere importanti inchieste come quelle sui campi profughi in Libano e quelle a tematiche ambientali per Uno Mattina Estate.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Nicola Tanturli è vivo: è stato ritrovato da un giornalista de La Vita in Diretta

Nel 2010 Di Tommaso approda all’attuale incarico quello di inviato de La Vita in Diretta voluto in redazione da Lamberto Sposini e confermato nelle conduzioni di Marco Liorni, di Franco Di Mare con cui aveva già lavorato a “Sabato e Domenica”, di Tiberio Timperi e ovviamente di Alberto Matano che ne ha fatto l’uomo di punta nelle inchieste sul campo.

 

Giuseppe Di Tommaso è anche esperto ed appassionato di regia. Ha realizzato in forma privata e su indicazione della Rai alcuni cortometraggi a tematica sociale. Quelli sulla bulimia e sul bullismo gli sono valsi il Premio Letterario Carlo Levi ed il Premio Heraclea. Oggi un altro riconoscimento, quello che probabilmente terrà più stretto sul cuore.