Roma, ucciso con una coltellata all’uscita della Metro San Giovanni

0
561

Un uomo di 41 anni, di origine irachena, è stato vittima di omicidio nella tarda serata del 22 giugno a Roma in Piazzale Appio all’uscita della Metro San Giovanni.

Omicidio Roma San Giovanni

Un tragico fatto di cronaca è avvenuto nella tarda serata di ieri, martedì 22 giugno, a Roma nella zona a ridosso della Basilica di San Giovanni in Laterano. E’ accaduto che un uomo, un italiano di 41 anni, è stato letteralmente sgozzato da un ignoto killer all’uscita della Metro all’altezza del civico 5 di Piazzale Appio.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Roma Termini, immigrato terrorizza i cittadini: il video dell’azione di Polizia

L’uomo, le cui generalità non sono ancora state rese note, non aveva con se i documenti ed il cellulare. Secondo le testimonianza raccolte da cronisti locali la vittima è stata affrontata dal suo assassino a viso aperto e tra le folla senza il minimo timore e senza la minima cautela.

Roma, omicidio all’uscita della Metro San Giovanni

La vittima è stata colpita da più colpi alla gola e al petto. I passanti che hanno assistito alla drammatica scena sono state richiamate dalle urla della vittima ma non hanno potuto fare altro che vederlo stramazzare al suolo in una pozza di sangue. La morte è stata quasi immediata. Il killer, di contro, è scappato nella direzione della fermata della Metro San Giovanni dileguandosi con il primo convoglio in transito.

Ignote, come detto, le cause dell’omicidio i soccorritori del 118 del vicino Ospedale San Giovanni Addolorata e le Forze dell’Ordine, prontamente accorse sul posto, non escludono l’ipotesi di un tentativo di rapina finito male ma la freddezza ed il metodo con cui l’assassino ha agito fanno pensare anche all’azione di un professionista del crimine.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Cane labrador ucciso a calci a Roma, l’autore del folle gesto ha rischiato il linciaggio

Tutti dettagli che ora sono al vaglio degli inquirenti coordinati dal sostituto Procuratore presso il Tribunale di Roma. Resta il dramma di una giovane vita, l’età biologica dell’uomo è stata rilevata in fase di soccorso, e l’ennesimo fatto di cronaca nera che in questo inizio estate sta mettendo a dura prova la resistenza dei cittadini romani già duramente colpiti, come tutti gli altri italiani del resto, dalla pandemia da coronavirus Covid-19. Seguiranno aggiornamenti.