Mark Hoppus dei Blink-182: Ho il cancro e ho paura

0
247

Mark Hoppus dei Blink-182: Ho il cancro e ho paura. Drammatica confessione del bassista che sconvolge i suoi tanti ammiratori

Mark Hoppus
Mark Hoppus (Getty Images)

Vi sono verità difficili da confessare. Difficili da confessare ai tanti ammiratori, se si è un personaggio pubblico, sicuramente ancora più difficile confessare a sé stessi. Vi sono verità drammatiche da confessare perché ne va della tua stessa vita. Allora poco importa se si è personaggi famosi o persone normali, il male non guarda in faccia e nelle tasche di nessuno. Arriva e basta.

Ti potrebbe interessare>>> Gianluca Vialli, la sua partita più difficile per battere il tumore

La malattia, la più terribile ha colpito il bassista dei Blink – 182, Mark Hoppus. E’ stato lo stesso artista a confessarlo pubblicamente nelle sue storie su Instagram. Ha pubblicato una foto dove appare seduto su una poltrona di ospedale con una scritta che recita: Ciao, un trattamento per il cancro, per favore. Ovviamente dietro la frase apparentemente ironica, vi è tutta la tensione del vivere un’esperienza così dura.

La drammatica confessione di Mark Hoppus sul cancro

“Negli ultimi tre mesi sono stato sottoposto a chemioterapia. Ho il cancro. Fa schifo e sono spaventato”, ha scritto sul suo canale social. Ma in questo momento così delicato e difficile, Mark non dimentica di ringraziare tutto lo staff dei medici che lo stanno seguendo in questo lungo cammino verso la guarigione. Ringrazia la famiglia e gli amici che sono costantemente accanto a lui e che non mancano di fargli sentire tutto il sostegno, soprattutto psicologico, di cui ha bisogno.

Ti potrebbe interessare>>> Friends: uno degli attori della sitcom è malato di cancro 

Vuole tornare a suonare, vuole farlo al più presto. Da qui parte la sua battaglia di non darla vinta al male. La famiglia, la musica, gli amici ed i tanti ammiratori costituiscono la sua forza. Loro gli danno la forza di andare avanti. Tanti mesi durissimi lo aspettano, lui vuole farsi trovare pronto e rispondere colpo su colpo al male che lo ha colpito. Lui sa che può farcela, perché lui vuole farcela. Forza Mark!