Muore annegato nel fiume Isonzo un ragazzino di 13 anni

0
141

Muore annegato nel fiume Isonzo un ragazzino sloveno di 13 anni: si stava allenando con il kayak con gli amici

(Screen video)

Un ragazzino di 13 anni è morto annegato nel fiume Isonzo, al confine tra l’Italia e la Slovenia: la giovane vittima stava prendendo parte a un allenamento con il kayak quando è caduta in acqua senza più riemergere. Subito dopo l’allarme sono intervenute squadre di vigili del fuoco italiane e slovene che hanno immediatamente avviato le ricerche trovando poi il corpo esanime del ragazzino, originario di Nova Gorica, città prossima al confine con l’Italia, quindi di nazionalità slovena.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Roma, delitto San Giovanni: arrestato un armeno di 27 anni

L’allarme è stato lanciato dagli amici della vittima che stavano partecipando insieme a lui al corso di kayak, e dai loro tecnici, che non hanno più visto riemergere il ragazzino. Secondo quanto si è appreso, la vittima indossava il giubbotto di salvataggio ma la corrente del fiume lo avrebbe spinto sotto una roccia, con la propria imbarcazione, impedendone la risalita e provocandone l’annegamento. Appena individuato il ragazzino, i vigili del fuoco lo hanno riportato a riva e subito dopo gli operatori sanitari hanno cercato a lungo di rianimarlo, purtroppo invano.

Muore annegato nel fiume Isonzo un ragazzino di 13 anni. Un suo coetaneo

Come ricorda il quotidiano “Il Piccolo”, l’Isonzo è un fiume infido a causa dei suoi famigerati mulinelli che già in passato hanno creato non pochi problemi a chi si immergeva nelle sue acque per fare il bagno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Treviso, uccisa a coltellate all’Isola dei morti: l’assassino si costituisce

Negli stessi momenti in cui il 13enne veniva inghiottito dai gorghi dell’Isonzo, un quasi suo coetaneo, un 14enne, veniva salvato mentre stava per annegare nel fiume Tagliamento, a Ronchis, in provincia di Udine, dopo essere stato trascinato dalla corrente ed essere stato sbattuto contro rami e sassi riportando diverse lesioni. Soccorso dai vigili del fuoco e trasportato in ospedale, il 14enne per fortuna non è in pericolo di vita.