Il dramma di Alessio: morto in bicicletta a soli 14 anni

0
236

Il dramma di Alessio: morto in bicicletta a soli 14 anni. Il primo a soccorrerlo è stato suo nonno

Aggius è un piccolo centro della Sardegna. 1 427 abitanti della provincia di Sassari, così recita Wikipedia, ma da ieri il paesino deve segnare un abitante in meno. Una tragedia che è paragonabile ad un terremoto che ha scosso quella terra, quella comunità ed una famiglia, quella di Alessio Pirina, morto a soli 14 anni mentre andava in bicicletta, sulla sua bicicletta.

Ti potrebbe interessare>>> Incidenti sul lavoro: operaio cade da un ponteggio e muore

Alessio viveva ad Aggius insieme alla sua famiglia e chissà quante volte avrà percorso quelle stradine del paese a cavallo della sua bici, anche correndo, qualche volta. Era la sua passione e quella passione l’ha portato via. La dinamica dell’incidente, avvenuto nel pomeriggio di ieri, non è ancora completamente chiara. Il giovane, sulla sua bici, si trovava sulla scalinata che porta a via Fummintina.

Il dramma di Alessio. Il momento della tragedia

Screenshot Aggius
Screenshot Aggius

In quel momento ha perso l’equilibrio ed ha battuto violentemente la testa. Tragedia nella tragedia, quando sono stati chiamati i soccorsi il primo a raggiungere il luogo dell’incidente è stato proprio il nonno di Alessio che guidava l’autoambulanza. Una scena straziante, con il nonno che si è immediatamente reso conto che per Alessio, purtroppo, non c’era più nulla da fare. Alessio è morto sul colpo, troppo violento l’impatto con il terreno.

Ti potrebbe interessare>>> Incidente mortale a Cagli: muore motociclista poliziotto della stradale

Una famiglia, una comunità, un’intero paese che non si capacitano di una tale ed assurda tragedia. Alessio era un figlio di Aggius e adesso tutta Aggius lo piange inconsolabilmente. Naturalmente il sindaco ha proclamato il lutto cittadino, doveroso e straziante. Ai genitori non rimane altro che il ricordo di un figlio felice, che aveva appena terminato le scuole medie ed iniziato a sognare le sue vacanze estive.

Adesso avrai a disposizione infinite praterie dove correre a cavallo della tua bici…Ciao Alessio.