Saman Abbas, forse resti individuati: che fine ha fatto il corpo della giovane

0
727

Saman Abbas, gli investigatori sembrano essere vicini al ritrovamento: per le ricerche intervengono cani dalla Svizzera

Saman Abbas, il suo ragazzo denunciò il padre ai Carabinieri il 9 Febbraio (Screenshot)

Si investigatori hanno individuato un punto e hanno buone ragioni per pensare che ci sia il corpo di Saman Abbas, la 18enne di origini pakistane scomparsa a Novellara, nel Reggiano, da fine aprile.

L’attenzione si è sempre concentrata vicino ai campi dell’azienda agricola Le Valli dove lavora la famiglia della ragazza, indagata per la morte, e ora in particolare si cerca in un’area più circoscritta. I carabinieri di Reggio Emilia anno il supporto di sette cani svizzeri della Human Remains Detection della Detection Dogs Ticino, specializzati in questo genere di ricerca.

Le ricerche dei cani andranno avanti fino a domenica. Sono circa venti i punti dove l’elettromagnetometro ha dato segnali e in questi si procederà particolarmente così come vicino alla serra 4b e ad altre contigue al casolare principale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Luciano Garofano: Saman probabilmente nascosta sotto una serra

Saman Abbas, dove si scava

Screen Video

Per l’omicidio della ragazza sono indagati i familiari più vicini, cinque persone in tutte: i genitori, due cugini e uno zio. Decisiva la testimonianza del fratello si Saman, giovane 16enne ora tenuto in una località protetta per timore di ritorsioni.

Quanto ha detto agli inquirenti è infatti molto pesante da un punto di vista giudiziario accusando dell’omicidio lo zio, Danish Hasnain. Il motivo sarebbe stato il rifiuto della ragazza a un matrimonio combinato. Il minore ha aggiunto che a consegnare la ragazza allo zio sarebbe stata la stessa madre, Nazia Shaheen. Tra le ipotesi più accredita per le modalità della morte c’è lo strangolamento. Lo zio è ricercato mentre uno dei due cugini è in carcere dopo l’arresto avvenuto in Francia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> DDL Zan, il Vaticano chiede al Governo Draghi di modificarlo: il motivo

Dalle immagini di alcune telecamere, mostrate dalla trasmissione Diritto e Rovescio, si vede la ragazza camminare seguita dal fratello dirigersi verso il casolare dello zio. Sono le ore 19.15 del 29 aprile scorso, giorno della scomparsa. Altro video, alle ore 19.33, lo zio e i cugini di Saman escono dal casolare con in mano delle pale. Secondo gli investigatori servivano per scavare la fosse dove mettere il corpo della ragazza che da quel momento scompare dalla immagini.