Grazia Di Michele: compagno e figlio ricoverati per Covid, come stanno ora

0
259

Grazia Di Michele: compagno e figlio ricoverati per Covid, come stanno ora. La cantautrice racconta la sua drammatica esperienza

Parafrasando Totò e la sua celeberrima Livella si può senz’altro dire il Covid è come una livella. Per il covid non ha senso parlare del sesso di una persona, del colore della pelle, del credo politico o religioso, delle disponibilità economiche o la località dove vivi. Vuole attaccarti, vuole entrare dentro di te indipendentemente da tutto. Così avviene che anche persone solitamente considerate Vip, perché grazie alla loro professione ed al proprio talento, hanno raggiunto il successo, hanno dovuto fare i conti con questo maledetto virus che ha cambiato le nostre vite.

Ti potrebbe interessare>>> Covid-19: Maxi focolaio a Palma di Maiorca 850 ragazzi positivi, 3mila in quarantena

Il racconto di Grazia Di Michele

Screenshot Grazia di Michele
Screenshot Grazia di Michele

Anche la cantautrice Grazia Di Michele ha avuto modo di scontrarsi frontalmente con la pandemia di Covid – 19. Ho avuto un figlio ed il compagno con il Covid e per loro la situazione non è stata semplice”. Suo figlio di 24 anni, ha raccontato la Di Michele, è sempre stato attentissimo a rispettare le norme anti contagio, quali la distanza e la mascherina che indossava sempre.

Il contagio è avvenuto poiché un amico del figlio aveva contratto il virus ed andando insieme a lui a dipingere un muro, gli ha trasmesso il virus. Ancora più complessa la situazione che riguarda il compagno della cantautrice. Racconta come, in tutto il periodo della pandemia, nella loro casa si sia combattuto aspramente il virus. Per la cantautrice quello passato è stato un anno difficilissimo”.

Ti potrebbe interessare>>> Gran Bretagna, Matt Hancock si dimette: il ministro della sanità ha violato le norme anticovid

Per tutto quello che ha passato in famiglia consiglia a tutti, soprattutto ai più giovani, di avere ancora un pò di pazienza. Il Covid non è uno scherzo e la Di Michele ha avuto l’esperienza diretta del figlio che è stato anche costretto al ricovero in ospedale. Pazienza, poiché tutto passa ed abbiamo vissuto e superato, secondo la Di Michele, prove ben più dure. Come darle torto?