Ritrovato dopo 2 anni il giovane sparito con la bici vicino Varese

0
575

Il caso di una scomparsa: ritrovato dopo 2 anni il giovane sparito con la bici in provincia di Varese a settembre 2019.

(foto Polizia di Stato)

A volte la perseveranza di una madre o in generale di una famiglia può portare i suoi frutti ed egualmente una trasmissione televisiva può fare davvero da servizio pubblico. Questo ci insegna la storia di un ragazzo del quale non si avevano notizie da 21 mesi, quasi due anni, ovvero dal settembre del 2019. C’era grande preoccupazione rispetto alla sua sorte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Nicola Tanturli: cosa sappiamo della scomparsa e del ritrovamento

Successivamente, erano arrivati tanti appelli da parte della sua mamma ma anche tante, tantissime segnalazioni. Segnalazioni che davano la speranza che il giovane comunque stesse bene. Ultimamente questo ragazzo, che è sparito di casa che aveva 22 anni e lo ritroviamo 24enne, era stato segnalato nel Sud Italia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Kevin Pichler, il rider scomparso: chi è, appello e segnalazioni

La bella notizia arrivata nel pomeriggio: ritrovato dopo 2 anni

Segnalazioni credibili erano arrivate secondo le quali era a Empoli, in Campania, a Bergamo. Secondo qualcuno, si era diretto in Puglia. Invece, il giovane scomparso sarebbe stato ritrovato a Milano, grazie a un telespettatore della trasmissione ‘Chi l’ha visto?’. Questi sarebbe il sagrestano di una parrocchia di Milano, che a quanto pare il giovane scomparso frequentava da qualche settimana. L’uomo si sarebbe ricordato degli appelli televisivi di sua mamma.

Dopo il ritrovamento, è stata la stessa mamma del giovane a chiamare la redazione del programma, felicissima per questa incredibile notizia, una notizia che dà speranza a tante persone che cercano i propri cari scomparsi. Infatti, la vicenda di questo ragazzo sparito di casa insieme alla sua bici non era per nulla tranquillizzante. C’erano diversi aspetti di questa sparizione improvvisa che preoccupavano i suoi cari. Per fortuna, la vicenda si è conclusa nel migliore dei modi e ora saranno le persone a lui più vicine a non fargli mancare non solo l’affetto, ma anche il supporto del quale ha bisogno.