Matteo Berrettini ai quarti di Wimbledon: l’anno d’oro del tennista romano

0
139

Nuovo importante traguardo, Matteo Berrettini ai quarti di Wimbledon: l’anno d’oro del tennista romano prosegue.

(Clive Brunskill/Getty Images)

Non ci sono solo le notti magiche degli azzurri guidati da Roberto Mancini e che hanno raggiunto la semifinale degli europei con uno score incredibile, 5 vittorie su 5, 11 gol fatti e due subiti. Ieri, abbiamo assistito all’impresa dell’Italbasket, che battendo la Serbia a Belgrado nella finale del torneo di qualificazione olimpica, tornerà a disputare le Olimpiadi dopo 17 anni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Matteo Berrettini: avete mai visto la fidanzata Ajla Tomljanovic

E poi c’è un campione del tennis che non si ferma più e che può ormai essere tranquillamente paragonato ai grandi tennisti azzurri, da Adriano Panatta a Nicola Pietrangeli. Lui è Matteo Berrettini e sta vivendo un 2021 di grazia. Un anno che peraltro era iniziato con qualche acciacco fisico. Ma che sta proseguendo alla grande.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Tennis, finale Queen’s Club Championships: trionfo per Matteo Berrettini

Impresa Matteo Berrettini: l’azzurro è ai quarti di Wimbledon, primo italiano dopo 23 anni

Il 19 aprile, per lui era arrivata la finale del Serbia Open di Belgrado, vinta contro Aslan Karatsev, il russo che in quel periodo sembrava fosse imbattibile per gli italiani. Tempo 15 giorni ed era arrivata la finale di Madrid, persa contro Alexander Zverev. L’appetito vien mangiando e così Berrettini raggiunge la qualificazione ai quarti del Roland Garros. Ha ceduto solo al numero 1 al mondo, Novak Djokovic, poi si è riscattato al Queen’s di Londra, torneo ATP 500, in cui ha battuto in finale Cameron Norrie.

Per Berrettini era il quinto ATP vinto in carriera, si tratta del quinto italiano a vincere almeno cinque tornei ATP, ma soprattutto del più giovane a riuscirci. Con questo biglietto da visita si è presentato sull’erba di Wimbledon e anche qui non ha mai sfigurato: va bene la fortuna dei sorteggi, ma oggi si giocava comunque l’accesso ai quarti di finale e il suo avversario, Ilya Ivashka, non solo non è mai entrato in partita, ma è stato liquidato tre set a zero, col terzo set conclusosi in 25 minuti col punteggio di sei a uno.

I quarti di finale sono la prova del nove: Berrettini affronterà il vincente del match tra Alexander Zverev, testa di serie numero 4 e numero sei al mondo, che lo ha già battuto a Madrid, e il talento canadese, Felix Auger-Aliassime, classe 2000 e numero 19 al mondo. Intanto, è pronto il tifo per Lorenzo Sonego, chiamato all’impresa contro l’inossidabile Roger Federer.