Luciano Ganci, chi è il noto tenore: carriera e curiosità

0
85

Luciano Ganci, tutto quello che c’è da sapere, biografia, carriera, curiosità e vita privata, sul noto tenore

(Screen video)

Nato a Roma il 29 gennaio del 1982, Luciano Ganci inizia la propria formazione musicale a nove anni entrando a far parte dei “Pueri Cantores” della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”, diretta dal M° Domenico Bartolucci, dove studia canto, pianoforte ed organo con D. Mitaritonna, D. Agostino e P. R. Preite.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Mille, chi è la cantante: da “X Factor” alla carriera da solista

Dal 1999 inizia una intensa attività musicale come organista, accompagnatore ed artista del coro collaborando con numerose istituzioni musicali e direttori e maturando esperienza musicale ad ampio raggio, dalla polifonia all’opera lirica, dal sinfonico al doppiaggio musicale, mentre nel 2000, anno del Giubileo, accompagna alcune delle celebrazioni presiedute da Papa Giovanni Paolo II, per il quale suona anche in occasione della veglia funebre. E’ stato artista dei cori del Teatro Comunale di Bologna, del Teatro Regio di Parma e della Cappella Musicale Pontificia Sistina. Agli studi musicali affianca quelli tecnici conseguendo prima il diploma di geometra e poi la laurea in Urbanistica e Pianificazione Territoriale.

Luciano Ganci, chi è il noto tenore: carriera, curiosità e vita privata

Nel 2007 è semifinalista al prestigioso World Opera Contest “Operalia” di Placido Domingo a Parigi ed è tra i vincitori della selezione “giovani tenori” indetta dall’Associazione in onore di Franco Corelli. Nel 2009 vince il primo premio assoluto, il premio della critica e quello del pubblico al “VIII Concorso Internazionale Ottavio Ziino” di Roma ed è finalista al XXVI “Concorso Lirico Internazionale Maria Caniglia” di Sulmona. Nel 2009 debutta ne “Le Nozze di Figaro” e nel “Gianni Schicchi”, interpreta il “Requiem” ed i “Vesprae Solennes De Confessore” di Mozart e canta con Josè Carreras al Galà Lirico in occasione del “Premio Pavarotti d’oro” al Teatro Asioli di Correggio (RE).  Seguono, fra gli altri, “La Traviata”, “La Boheme”, “Madama Butterfly”, “Cavalleria Rusticana”, “L’amico Fritz”, “Il Trovatore”, “Nabucco” ed “Attila”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Raffaella Carrà, ipotesi Italia-Spagna col lutto al braccio

Nel Gennaio del 2013 apre la stagione lirica del Teatro Verdi di Trieste debuttando con grande successo, sotto la direzione e la regia di Gianluigi Gelmetti, nel ruolo di Corrado ne “Il Corsaro”. Ha cantato nei più importanti Teatri italiani ed europei, nonché in India, Canada, Corea (Expo Mondiale di Yeosu), Israele e  Kazakistan, diretto da prestigiosi Maestri fra cui Claudio Scimone, Piergiorgio Morandi, Eve Queler, Walter Attanasi, Vijay Upadhyaya, Keri-Lynn Wilson, Leo Hussain, Adrian Kelly, Valery Gergiev, Myron Michailidis, Renato Palumbo, Donato Renzetti e Gianluca Martinenghi. Sposato dal 2007, ha un figlio.