Covid-19: i dati di oggi: risalgono i contagi

0
68

Covid-19: nelle ultime 24 ore in Italia si registra un aumento dei contagi. Detta preoccupazione la variante Delta che rappresenta la variante più diffusa anche in Italia. Per la finale degli Europei 2020 lo stadio di Wembley ospiterà mille italiani.

eople waiting in line in the vaccination room at the MuMe-Museo Regionale di Messina during VACCINArte’s “discover, get excited and get vaccinated” event, organized by the Region of Sicily from 6 p.m. to midnight. An idea to promote the vaccination campaign and the artistic heritage at the same time, transforming some museums into vaccination hubs for a day on June 10, 2021 in Messina, Italy. Three museums in Sicily will be install vaccination hubs for just one evening. VACCINArte, the joint initiative between the Regional Health Department and that of Cultural Heritage and Sicilian Identity, aims to encourage inoculations against the Covid-19 virus as well as promote Sicilian art and museum heritage. (Photo by Fabrizio Villa/Getty Images)

In Italia i nuovi contagi sono stati +1.010 su 177.977 tamponi, i morti sono stati 14, quasi dimezzati rispetto alla giornata di ieri – il tasso di positività si attesta sullo 0,56. La soglia superata dei mille casi, riporta però a centro dell’attenzione delle autorità. Calano i ricoveri ordinari -37 unità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Figliuolo: più vaccinati per scuola sicura

Seppur le terapie intensive oggi riportano il dato di -6 nel nostro Paese, il mondo deve fare i conti con le diverse varianti e una crisi pandemica che ha causato, dall’inizio, come spiega l’Organizzazione Mondiale della Sanità “oltre 4mln di morti, anche se il bilancio reale è “certamente” più alto”. In tal senso l’Oms ha detto che i vaccini non possono essere l’unica arma e che servono comunque misure si sicurezza sufficienti, per far si che il virus rallenti la propria corsa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19: una nuova variante spaventa gli scienziati

Nel nostro Paese 21.765.004 di persone sono state vaccinate – il 34,9% della popolazione. Il 55,4ha invece ricevuto la prima dose. Il commissario per l’emergenza Covid-19, Francesco Figliuolo ha detto che bisognerà “convincere 215mila prof per scuola in sicurezza” – ribadendo il fatto che la scuola rischia in questo momento di rimanere ancora un’incognita. Molti insegnanti infatti hanno momentaneamente rinunciato alla somministrazione del vaccino anti-Covid-19. Il ritorno alla DAD rappresenterebbe una nuova sconfitta.