Inghilterra-Italia da rigiocare, da oltremanica lanciano la petizione

0
930

Inghilterra-Italia, i tifosi vogliono che si scenda di nuovo in campo e scrivono alla Uefa: c’è un motivo in particolare

Inghilterra-Italia
Calciatori inglesi disperati dopo la finale persa ieri (Getty Images)

Agli inglesi la sconfitta di ieri non va proprio giù. Hanno accarezzato con troppo desiderio il sogno di diventare per la prima volta campioni d’Europa. Sarà che non sono abituati a perdere le finali (neanche a vincerle) o che il fair play, anche se è un’espressione chiaramente inglese, non è il loro forte, ma i sudditi di sua Maestà appassionati di calcio stanno chiedendo che la gara venga rigiocata.

È una storia che abbiamo già sentito nel corso di questo europeo come ha fatto anche la Francia e sono ben cinque le petizioni che poche ore dopo la finale stanno arrivando alla Uefa. Sotto accusa l’arbitraccio dell’olandese Kuipers e in particolare un episodio della gara che è diventato oggetto di meme e ironia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Italia campione d’Europa: la telefonata di Mancini a ‘Oronzo Canà’

Inghilterra-Italia da rigiocare con “arbitro non di parte”

Giorgio Chiellini atterra Bukayo Saka (Getty Images)

Nella petizione hanno scritto di voler rigiocare l’incontro con un arbitro non di parte. Il fischietto olandese sarebbe stato troppo docile con l’Italia che ha invece giocato duro. Un episodio su tutti è quando Chiellini al quinto dei sei minuti di recupero del secondo tempo regolamentare ha fermato Bukayo Saka certamente con modi poco gentili.

Per gli inglesi il capitano azzurro meritava l’espulsione così da giocare i tempi supplementari con il vantaggio di un uomo in più e invece è stato solo ammonito. Chiellini non ha fermato l’avversario strattonandolo mentre si dirigeva verso la porta di Donnarumma, non era quindi una chiara azione da gol, ma vicino la linea del centrocampo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Antonio Banderas, sarà il protagonista della serie sul Mostro di Firenze

Gli inglesi stanno quindi dimostrando ancora una volta di non riuscire a digerire la sconfitta. Dopo l’immagine poco carina di buona parte dei calciatori che hanno subito tolto la medaglia appena ricevuta dei secondi classificati, i tifosi non stanno facendo da meno. Da sottolineare, però, il gesto del tecnico Gareth Southgate che pochi secondi dopo il rigore decisivo parato da Donnarumma ha stretto la mano a Mancini, nel frattempo sommerso dagli abbracci.