Rosmarino negli spaghetti alle vongole: turisti aggrediscono il cuoco

0
171

Rosmarino negli spaghetti alle vongole, dei turisti non hanno preso bene la ”novità’ e hanno provato ad aggredire il cuoco. La vicenda è accaduta a Porto Recanati, in provincia di Macerata. Il racconto del titolare del ristorante

Rosmarini negli Spaghetti
YouTube

E’ successo in un ristorante a Porto Recanati, in provincia di Macerata. La presenza del rosmarino in un piatto di spaghetti alla vongole, ha suscitato una forte reazione in alcuni di turisti di Spoleto.

A raccontare il tutto è stato proprio il titolare del ristorante ai microfoni de ”Il Messaggero”: “Erano a pranzo quando a un certo punto, probabilmente per non pagare il conto, hanno trovato la scusa del rosmarino che noi utilizziamo negli spaghetti alle vongole per alzare i toni con i nostri camerieri, sostenendo che quel condimento non andava bene”.

Il titolare ha poi proseguito: “Non soddisfatti di aver creato confusione, si sono alzati e si sono diretti verso la cucina. Avrebbero voluto aggredire il cuoco ma, per fortuna, io e altri due ragazzi ci siamo messi a difesa della porta di servizio e non li abbiamo fatti entrare. Poteva succedere di tutto”.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Stasera in TV 12 luglio, cosa vedere in televisione: La vita promessa o Temptation Island

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Atterrati a Fiumicino gli eroi di Wembley: uno striscione ad accoglierli

Rosmarino negli Spaghetti in un ristorante di Porto Recanati, turisti di Spoleto imbufaliti

Il titolare ha raccontato di aver chiamato anche i carabinieri: “Abbiamo chiamato i Carabinieri, ma i militari di Porto Recanati erano impegnati con i servizi di controllo per i mercatini, così siamo stati ricontattati dai loro colleghi di Civitanova Marche”.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Italia, il successo ad EURO 2020 vale doppio: il motivo

Infine, il titolare, ha spiegato come le cose si siano calmate. I clienti hanno pagato il conto e hanno deciso di recensire negativamente il locale: “Fortunatamente, a un certo punto, le acque si sono calmate. I clienti hanno pagato il conto e se ne sono andati lasciando una recensione negativa. Più tardi è venuta la Polizia Locale per chiederci come fossero andati i fatti”