Valerio Merola: perché venne indagato il noto conduttore televisivo

0
486

Negli anni Novanta Valerio Merola fu travolto dallo scandalo di Vallettopoli: scopriamo con quali accuse venne indagato.

valerio merola, perché fu indagato
Valerio Merola (Instagram)

Valerio Merola è tra i conduttori, autori televisivi e opinionisti più noti in Italia. Tra gli anni Ottanta e Novanta è stato uno dei “re” del piccolo schermo per la sua partecipazione a numerosi programmi, tra cui Fantastico 5 e Domenica In, e per la conduzione di Bravissima e del Festival di Sanremo 1988. Il presentatore è rimasto all’apice del successo fino a quando non è stato coinvolto nel 1996 in un’inchiesta giudiziaria insieme ad altri due personaggi televisivi, Gigi Sabani e Gianni Boncompagni. Si è trattato di Vallettopoli, uno dei primi scandali sessuali del mondo dello spettacolo italiano. Pur essendo poi uscito pulito dalla vicenda, Merola ha vissuto un periodo complicato. Scopriamo perché è stato indagato.

Ti potrebbe interessare anche -> Andrea Damante e il nuovo singolo: il significato di Understatement

Ecco perché Valerio Merola fu indagato

Dopo essere finito al centro dell’indagine, il conduttore ha deciso di trasferirsi a Cuba, in quello che lui stesso ha definito “esilio dorato”, divenendo consulente artistico della televisione di Stato e organizzando una versione internazionale di Bravissima, venduto a varie emittenti sudamericane. Valerio Merola era stato indagato con l’accusa di aver sedotto delle donne approfittando della sua popolarità e offrendo aiuti nel mondo della tv in cambio di favori sessuali. L’inchiesta venne però archiviata dopo qualche mese dalla sua apertura, prima di arrivare a processo.

Ti potrebbe interessare anche -> Che fine hanno fatto i Carramba Boys di Carramba che sorpresa

Durante la vicenda il noto conduttore si era guadagnato il soprannome di Merolone, non solo per il suo fisico palestrato, ma anche per le sue presunte misure “virili”. In un’intervista al settimanale Spy, aveva spiegato che a causa di Vallettopoli era andato via dall’Italia perché altrimenti lo avrebbero “schiacciato”, ma che era certo che sarebbe riuscito a dimostrare la sua innocenza. Dopo tre anni passati a Cuba, aveva poi fatto ritorno in Italia, tornando gradualmente a prendere parte ad alcuni programmi televisivi, come l’Isola dei famosi e il Grande Fratello Vip.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Valerio Merola (@valerio_merola)