Bari,17 misure cautelari per traffico di droga e armi

0
61

Disarticolato il gruppo criminale che monopolizzava il traffico di droga e di armi nel quartiere “San Pasquale” di Bari

(Getty Images)

Vasta operazione della polizia nei confronti di una presunto sodalizio criminale dedito al traffico di sostanze stupefacenti e di armi nel quartiere “San Pasquale” di Bari. Diciassette le misure cautelari, 13 in carcere e 4 ai domiciliari, e numerose perquisizioni domiciliari affidate agli agenti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura del capoluogo pugliese e coordinate dalla Direzione Distrettuale della locale Procura della Repubblica. All’operazione hanno preso parte anche squadre dei Reparti Prevenzione Crimine e Unità Cinofile, con il supporto aereo del nono Reparto Volo della Polizia di Stato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Bonucci risponde alle critiche sul bus scoperto dell’Italia: la sua versione

In particolare, il gruppo criminale aveva trasformato un complesso residenziale di edilizia popolare in una vera e propria centrale dello spaccio, ribattezzandolo “Forcella“, con con chiaro riferimento al noto quartiere popolare di Napoli, e requisendone gli scantinati e i terrazzi per occultare le armi e la droga, con gli altri condomini costretti a subire tale sopruso.

Bari, 17 misure cautelari per traffico di droga e armi. Sequestrati 13 chili di stupefacenti

I destinatari delle suddette misure cautelari monopolizzavano lo spaccio nel quartiere “San Pasquale”, trasformato in una sorta di market della droga visto che vi veniva venduto ogni genere di stupefacente, hashish, marijuana, cocaina, oltre a ospitare il quartier generale degli indagati: quest’ultimi avevano trasformato il terrazzo condominiale in una vera e propria dependance dove pianificavano i traffici illeciti e organizzavano i vari summit ai quali partecipavano tutti gli indagati, gregari, capi e promotori del sodalizio criminale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Lutto nella musica, morto un grande del rock mondiale

Grazie alle telecamere e le microspie, installate dagli investigatori su quel terrazzo, sono state documentate anche azioni ritorsive e pestaggi nei confronti degli acquirenti morosi. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati circa 13 chili di stupefacenti, tra cocaina, eroina, hashish e marijuana, 2.000 pasticche di ecstasy nonché, a conferma della potenza di fuoco del gruppo criminale, 7 pistole semiautomatiche di vario calibro e una pistola mitragliatrice Skorpio.