Chef Rubio attacca: Il Green pass è anticostituzionale e antidemocratico

0
196

Chef Rubio attacca: Il Green pass è anticostituzionale e antidemocratico. Il cuoco romano ha le idee chiare sulla Certificazione verde COVID-19

Chef Rubio
Chef Rubio (Getty Images)

Da un anno e mezzo questa pandemia di Covid – 19 ci sta facendo navigare a vista. Quotidianamente giungono dagli scienziati novità sul virus a cui devono corrispondere, necessariamente, variazioni riguardo i nostri comportamenti ed abitudini quotidiani. Quotidianamente ci vengono impartiti consigli atti a far sì che vi siano minori possibilità di contagio.

Ti potrebbe interessare>>> Green pass: le ipotesi per ristoranti, palestre e discoteche

Pensavamo, erroneamente, che l’arrivo dei vaccini avrebbe risolto tutto. Pensavamo, erroneamente, che ci avrebbero messo a riparo da tutto. Invece non è così. Le varianti complicano maledettamente questo ritorno alla normalità, scienziati e governo aumentano i paletti per assicurarci più tranquillità. L’arrivo del Green pass può essere una maniera per ripartire con più sicurezza.

Il presidente della Repubblica francese, Macron, ha dato un’ulteriore stretta alle norme anti – Covid rendendo obbligatorio il vaccino per il personale sanitario e il green pass per accedere ai locali pubblici. Anche in Italia si prevedono provvedimenti che vadano nella direzione impressa da Macron, con eventuali modifiche ed adattamenti. Sul Green pass, sul suo utilizzo e della sua reale utilità si è espresso il cuoco romano Chef Rubio.

Ti potrebbe interessare>>> Green Pass, governo studia il piano Macron. Sileri: “Fare come in Francia”

Come al solito le sue parole possono trovarci d’accordo o meno, ma sicuramente non lasciano dubbi su come il cuoco romano giudichi il Green pass.  “Il green pass è anticostituzionale, antidemocratico, e tendente all’apartheid”. Vaccini e tamponi, secondo Chef Rubio, dovrebbero essere gratis in un paese democratico ed attacca frontalmente l’Italia quando parla di denaro pubblico dilapidato, a suo dire, per stronzate. Parole forti, chiare che stanno già facendo il giro dei social con tanti che contestano le forti affermazioni del cuoco romano, e chi, invece, ne sottolinea la veridicità e l’assoluta mancanza di ipocrisia.

Attacca, senza mezzi termini, la globalizzazione ed il neo liberismo, che secondo Chef Rubio, ci fa vivere in un mondo dove le libertà sono limitate da tornelli e videocamere. Era molto meglio prima quando si viaggiava e vi era la possibilità di scambiare esperienze ed opinioni, aiutandosi gli uni con gli altri. Un mondo che, secondo Chef Rubio, si è capovolto ma decisamemte in peggio. Ed il Green pass o Certificazione verde COVID-19 che dir si voglia, non aiuta certo a migliorare la situazione. Secondo lui.