Rai1, in onda il “Sogno Azzurro, la strada per Wembley”

0
183

Rai1, proprio a pochi giorni dalla finale degli Europei 2020 è giunto il film inedito che mostrerà con immagini mai viste prima, come l’Italia e gli azzurri sono diventati Campioni d’Europa.

Rai1, in onda Sogno Azzurro, la strada per Wembley (Getty Images)
Rai1, in onda Sogno Azzurro, la strada per Wembley (Getty Images)

Il docu film è un progetto delal Direzione Sviluppo Nuovi Formati, andrà in onda esattamente il 15 Luglio alle 20.30, la pellicola è un documentario che ripercorrerà la gloriosa cavalcata degli Azzurri guidati da Mancini.

Ci saranno immagini che partiranno dalla partita d’esordio sino a giungere alla finale contro l’Inghilterra, la troupe della rete italiana ha passato un mese con gli Azzurri, sono riusciti a catturare ogni momento di vita degli azzurri fuori dal campo.

Ci saranno allenamenti, riunioni con lo staff, partite, viaggi e festeggiamenti dopo ogni match, l’avventura verrà raccontata proprio con le voci dei protagonisti di questa vittoria, i quali hanno condiviso con le telecamere, paure, gioie dolori e moltissime speranze.

Il documentario che andrà in onda sulla prima rete è secondo Pierluigi Colantoni, il Direttore Sviluppo Nuovi Formati, una sorta di cameo e completamento per il progetto cominciato con al FIGC.

In questo modo sono riusciti a raccontare l’avvicinamento della Nazionale Italiana, partita dopo partita agli europei 2020.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Italia, il successo ad EURO 2020 vale doppio: il motivo

Rai1, la voce di Stefano Accorsi accompagnerà le imprese degli Azzurri negli Europei 2020

Il racconto verrà illustrato dalla voce di Stefano Accorsi, e sarà disponibile anche su RaiPlay, nonostante la scarsa scaramanzia degli Inglesi, con un Premier pronto a festeggiare.

Slogan e trofei che tornano a casa, l’allenatore Mancini ha autorizzato lo svolgimento della docuserie, nonostante questo non sia uno dei tradizionali costumi della nazionale.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Euro 2020: insulti razzisti a Rashford, Sancho e Saka dopo i rigori sbagliati

Nonostante tutto, Mancini ha dato la dimostrazione di essere una persona determinata ed umile, la quale nonostante fosse fuori casa è riuscito a portare a casa un Europeo difficile e pieno di astio.

La prima rete italiana sta cercando di ottimizzare gli ultimi lavori riguardanti gli Europei, attendendo le Olimpiadi di Tokyo, con questo docu film si cerca in tutti i modi di aggiustare i numeri di un’annata che ha presentato uno share molto basso, nonostante la possibilità di dare gli Europei in maniera gratuita.