Ballo-Tourè Milan, l’accordo con il Monaco è stato chiuso con 4 milioni

0
144

Ballo-Tourè Milan, il club milanese ha confermato la permanenza di Brahim Diaz per poi conquistar anche il terzino senegalese atteso in Italia nei prossimi giorni.

Ballo Tourè Milan, il terzino mancino nel mirino del Milan, potrebbe approdare a Milano nelle prossime ore (Getty Images)
Ballo Tourè Milan, il terzino mancino nel mirino del Milan, potrebbe approdare a Milano nelle prossime ore (Getty Images)

L’affare è stato chiuso nelle scorse ore, infatti il club sta per mettere a segno e puntualizzare gli ultimi dettagli del contratto di Fodè, secondo le fonti di Sky Sport il terzino sinistro del Monaco potrebbe già definirsi un nuovo giocatore rossonero.

L’operazione è stata chiusa nella giornata di oggi, infatti il Monaco ha guadagnato 4 milioni di euro con l’aggiunta di mezzo milione di bonus per via delle presenze del terzino nella stagione di Champions League.

Il giovane senegalese ha 24 anni, in passato venne convocato nelle giovanili francesi, ma subito dopo ha scelto di giocare per il Senegal, terzino mancino con polmoni instancabili, infatti il suo ruolo sarà quello di coprire la mancanza di Theo Hernandez.

Il terzino mancino nasce il 3 Gennaio a Conflans Sainte Honorine, il suo comune è abitato da 35.000 persone, nelle isole di Francia, esordirà nel mondo del calcio per il club Eragny.

Qui il difensore è cresciuto per poi passare al PSG e al Presnel Kimpembe, da piccolo ha frequentato sia scuole di calcio che scuole di karate.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Gigio Donnarumma, Luca Toni lo difende: “Il Milan ha sbagliato”

Ballo Tourè Milan, aveva un carattere piuttosto duro, il calcio lo ha calmato come il karate

Quando aveva 6 anni suo fratello maggiore lo portà con sé durante gli allenamenti della squadra locale, per non lasciarlo solo a casa. Entrerà nel settore giovanile del Paris Saint Germain all’età di 13 anni, sarà un sinistro d’attacco per poi essere investito del ruolo di terzino.

Il suo ex ct Francois Rodrigues allenatore delle giovanili nel PSG gli disse che quando era lanciato a tutta velocità, i difensori avevano molta difficoltà a fermarlo.

Mentre altri allenatori gli dissero che avrebbe dovuto giocare come terzino, dopo tanti no e tantissime critiche sul suo ruolo, il terzino adesso è dovuto ricredere su tutto.

Nel 2016 il terzino parteciperà alle Youth League, perdendo 2-1 contro il Chelsea, qualche mese dopo verrà convocato in Prima squadra senza mai avere la possibilità di giocare sul terreno di gioco.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Calciomercato Milan: Hauge in uscita e Coutinho nel mirino

Il terzino nasce come esterno offensivo, il suo fiuto per la parte offensiva di gioco non è mai svanito. Classe 1997 riesce ad avere continuità e velocità sulla fascia per poi trovare sempre uno sbocco in attacco.

I suoi 1.82 centimetri gli permettono di vincere i contrasti fisici, la sua rapidità e il dribbling sono gli assi nella manica del giocatore. Dopo essere arretrato nelle giovanili del PSG, il giocatore ha potuto perfezionare i suoi movimenti in difesa, diventando più disciplinato e meno impulsivo in fase offensiva.