Libero De Rienzo era figlio d’arte: chi è il padre Fiore

0
244

Libero De Rienzo era figlio d’arte: chi è il padre Fiore. Attore, sceneggiatore tra i creatori della trasmissione Chi l’ha visto?

Screenshot Fiore De Rienzo
Screenshot Fiore De Rienzo

Incredulità. rabbia, dolore hanno accompagnato queste prime ore seguite all’improvvisa scomparda dell’attore Libero De Rienzo. Alla normale incredulità che segue la notizia della morte di uomo di soli 44 anni, viene fuori anche tanta rabbia sapendo che è morto da solo. L’attore napoletano era conosciuto, amato, stimato ed era un uomo che aveva respirato cinema fin da quando era bambino.

Ti potrebbe interessare>>> L’ultimo post di Libero De Rienzo: trovato morto dopo ore

Era quello che solitamente si definisce un figlio d’arte, il suo papà, Fiore De Rienzo, è stato aiuto regista di Citto Maselli. In varie sue interviste l’attore ricordava le volte che il suo papà lo portava con sé nei luoghi dove avvenivano le riprese dei film. Una volta il piccolo Libero si perse a Piazza Navona durante le riprese di un film, fu ritrovato dai macchinisti e riportato al padre.

Fiore De Rienzo è stato anche attore e sceneggiatore nei film “Apologo tiberino”  del 1987 e “Arrapaho” del 1984. Dopo c’è stata la lunga parentesi professionale legata alla trasmissione di Rai 3 “Chi l’ha visto?” dove la sua collaborazione è iniziata fin dalla prima puntata andata in onda il 30 aprile 1989.  La trasmissione era allora condotta da Donatella Raffai e Paolo Guzzanti.

Ti potrebbe interessare>>> Chi l’ha visto? indaga su Giuseppe Giordano, ucciso con colpo alla nuca e dato alle fiamme

Libero De Rienzo ricordava come suo padre avesse inventato la trasmissione e come avesse passato buona parte della sua vita a cercare di salvare le persone. Racconta, inoltre, come per un lungo periodo ebbe paura che a suo padre potesse accadere qualcosa di grave, poiché “Fece in tv nome e cognome di Michele Greco, il “papa”, un mafioso che scioglieva i bambini nell’acido. Capivo che era pericoloso”.

Ora quei dolci ricordi di Libero insieme al suo papà diventeranno struggenti ricordi per il padre Fiore. Diventeranno l’eredità lasciata improvvisamente da suo figlio Libero. Ma per Fiore De Rienzo inizierà subito una nuova fase della vita, che lo vedranno mutare il suo ruolo familiare da padre a nonno, come prima e più di prima, per i due piccoli figli di Libero. Forse l’unica maniera possibile per contenere un dolore così devastante.