L’ultimo post di Libero De Rienzo: trovato morto dopo ore

0
274

Libero De Rienzo aveva pubblicato una foto su Instagram due giorni fa: un amico non aveva sue notizie ed è andato a cercarlo a casa

Libero Di Rienzo
Libero Di Rienzo (Foto Instagram)

Un posacenere con una decina di sigarette spente perché era una “notte africana” e quindi “vale accendersi un fuoco in bocca”. E forse quella è stata anche la sua ultima di notte. Questo è l’ultimo posto pubblicato su Instagram dall’attore napoletano Libero Di Rienzo, trovato senza vita in casa da un amico.

Questi era preoccupato per la sua assenza. Il post risale a due giorni fa e più o meno da allora l’amico non aveva più suo notizie e in casa l’ha trovato senza vinta. Ad ucciderlo sarebbe stato un infarto e la Procura ha aperto un fascicolo per fare luce sulla vicenda. È morto da solo ma solo non era perché aveva una famiglia, una moglie e dei figli piccoli.

Al post in questione sono tanti i messaggi dei followers: “Ti ho amato tanto in Santa Maradona, cult della mia gioventù”, si legge in un commento tra i tanti che esprimono dolore e sgomento per una triste notizia arrivata improvvisa come un pugno in faccia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Libero De Rienzo, l’ultimo film: per lui una parte in Boris 4?

Libero Di Rienzo, la carriera

Foto Instagram

L’attore aveva 44 anni e nel 2002 aveva vinto un David di Donatello per il film Santa Maradona con Stefano Accorsi. Era figlio di Fiore Di Rienzo, giornalista che per anni ha lavorato nella redazione di Chi l’ha visto? che qualche ora fa ha pubblicato un messaggio di cordoglio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Libero De Rienzo (@liberoderienzo)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milano, sacerdote arrestato per abusi sessuali su minori

Tanti i film realizzati dall’attore: Milano – Palermo, il ritorno, la serie Smetto quando voglio e Nassiriya per non dimenticare. Ha poi lavorato in I due papi, A Tor Bella Monaca non piove mai. Gli ultimi film sono stati Cambio tutto! e Il caso Pantani – L’omicidio di un campione. Memorabile il ruolo da protagonista in Fortapasc del 2009 dove ha vestito i panni del ‘cronista scalzo’ Giancarlo Siani, il giornalista de Il Mattino ucciso dalla camorra nel 1985.