Libero De Rienzo, cosa è successo all’attore: la morte è un giallo

0
187

Ancora è avvolta nel mistero la morte dell’attore Libero De Rienzo, ritrovato senza vita in casa sua, i magistrati indagano per il reato di morte come conseguenza di altro reato.

L’attore napoletano Libero De Rienzo è stato trovato ieri senza vita nella sua casa a Roma intorno alle 8 di sera. L’attore è deceduto all’età di 44 anni, stroncato da un infarto. L’allarme è stato dato da un suo amico che non sentiva Libero da qualche giorno, dopo aver appreso la notizia della morte del suo amico è rimasto per molto tempo paralizzato sulle scale urlando “Picchio non c’è più, Picchio è morto”. L’amico dell’attore e regista afferma di essere sconvolto e che lo aveva incontrato pochi giorni prima. Mentre sul significato del nome Picchio afferma “Lo abbiamo sempre chiamato Picchio ma non mi chieda il legame con questo soprannome”. A chiamare l’amico è stata la moglie di De Rienzo, che non sentiva il marito da qualche ora ed era preoccupata. Poi la tragica scoperta.

All’arrivo dell’ambulanza il personale sanitario ha confermato il decesso dell’uomo, mentre ora i carabinieri stanno indagando sulle cause della morte di Libero De Rienzo. Prima di tutto si indaga se fosse da solo o c’era qualcuno con De Rienzo quando ha iniziato a sentirsi male. La Procura, intanto, ha disposto l’autopsia che sarà effettuata all’ospedale Policlinico Gemelli. Sul posto gli investigatori non hanno trovato tracce di droga ma per sicurezza verranno eseguiti anche i test tossicologici.

POTREBBE INTERESSARTI: Mauro Romano, Sapia chiede l’intervento della Farnesina: verità più vicina

Tra i suoi lavori più famosi ci sono  “Smetto quando voglio” distribuito nel 2014, “A Tor Bella Monaca non piove mai” del 2019 . L’attore era sposato con la costumista Marcella Mosca, e lascia due figli rispettivamente di 6 e 2 anni. I funerali non sono stati ancora fissati, ma è noto che la salma sarà inumata in Irpinia, accanto a quella della mamma.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Libero De Rienzo (@liberoderienzo)