Green Pass, nuovo obiettivo Italia in Zona Bianca sino al 15 Agosto

0
132

Green Pass, obbligatorio in ristoranti al chiuso e discoteche, queste saranno le novità principali che riguarderanno i luoghi in cui si potrà accedere tramite la certificazione.

Green Pass, l'obiettivo del Governo è mantenere l'Italia in Zona Bianca sino al 15 Agosto (Foto dal web)
Green Pass, l’obiettivo del Governo è mantenere l’Italia in Zona Bianca sino al 15 Agosto (Foto dal web)

Le nuove regole che il governo sta mettendo a punto entreranno in vigore con il nuovo “Decreto Emergenza”, Martedì infatti si dovrebbe svolgere la riunione per definire gli ultimi dettagli.

L’obiettivo del governo è quello di riuscire a mantenere l’Italia in Zona Bianca sino al 15 Agosto, in questo modo si riuscirà a salvaguardare la stagione estiva e turistica.

Con questo obiettivo si dovranno definire dei nuovi parametri di valutazione circa le fasce di rischio e che non valuteranno più l’incidenza dei contagi, ma i decessi, le terapie intensive e i ricoveri.

Questi indicatori verranno rapportati anche con la campagna vaccinale in corso, in base all’incidenza ovvero al limite dei 50 contagi ogni 100.000 abitanti, scatterà la zona gialla, questo è risultato in Sicilia, la quale potrebbe scattare in zona gialla con altre 5 regioni.

I governatori delle regioni chiedono un riesame al Ministro Roberto Speranza, il quale ha confermato che il riesame verrà inserito nel nuovo decreto che verrà approvato nei prossimi giorni.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Green pass: multe salate per i trasgressori

Green Pass, si otterrà la certificazione solo dopo aver ricevuto la seconda dose del vaccino

Questo accadrà anche a chi è guarito oppure a chi ha un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. Nel decreto la certificazione sarà obbligatoria in tutti i locali al chiuso, come i ristoranti, le discoteche e le palestre.

Lo stesso verrà applicato anche nei luoghi a rischio di assembramenti come gli stadi, i concerti, gli eventi e i banchetti. Per quanto riguarda le discoteche sarà in corso la trattativa per la riapertura delle strutture, la quale verrà studiata con l’obbligo della certificazione prima di accedere a qualsiasi struttura.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Chef Rubio attacca: Il Green pass è anticostituzionale e antidemocratico

Per chi viaggia rimarrà invariata la regola della certificazione verde, dove verrà richiesta ogni volta che si dovrà percorrere lunghe distanze, sia sui treni che su aerei e navi. Al momento le uniche categorie escluse dalla certificazione verde sono i bus e le metropolitane.

Se non verranno rispettate le regole, ci sarà una multa di 400 euro, questa sanzione verrà introdotta nel nuovo decreto per tutti trasgressori, se ci fosse un controllo da parte delle forze dell’ordine il trasgressore che non avrà il certificato verde avrà una multa di 400 euro, mentre il locale verrà chiuso per 5 giorni.