De André e la PFM: storia di un concerto diventato leggendario

0
70

De André e la PFM: storia di un concerto diventato leggendario. Il magico incontro tra il cantautore e la band datato 1970

Screenshot Fabrizio DeAndré e PFM
Screenshot Fabrizio DeAndré e PFM

In principio erano I QUELLI, gruppo musicale formato da Franco Mussida, Franz Di Cioccio, Flavio Premoli, Giorgio Piazza, Mauro Pagani. Diventeranno il più grande gruppo musicale italiano: La PFM ovvero la Premiata Forneria Marconi. Incontrarono il più grande cantautore italiano, Fabrizio De André nel 1970. Insieme misero in musica l’album più amato da Faber, uno dei più belli in assoluto nella storia della canzone d’autore italiana, “La buona novella“.

Ti potrebbe interessare>>> Dodi Battaglia, l’ex chitarrista dei Pooh: il suo Inno alla musica

Passato qualche anno il più estroso della band, Franz Di Cioccio, propone a Fabrizio De André di unire le loro forze, il grande cantautore, ineguagliabile cercatore di parole, insieme al gruppo rock progressivo. Una bestemmia per De André, che non era affatto convinto di quell’idea. Fortunatamente cambiò idea. Alla fine questo progetto fantastico, all’inizio irrealizzabile, fu attuato e venne fuori il più grande evento live della nostra storia musicale.

De André e la PFM, stasera in Tv

Questa sera, martedì 20 luglio su Rai 3, andrà in onda Fabrizio De André e PFM: Il Concerto Ritrovato, il docufilm concerto diretto da Walter Veltroni. Il film riproporrà in video il concerto di Genova datato 3 gennaio 1979, il tutto reso possibile grazie ad una registrazione conservata come una reliquia per oltre 40 anni da Pietro Frattari, il regista che partecipò in prima persona alle riprese.

Un mare di parole e di emozioni

Prepariamoci ad emozionarci, a commuoverci. Ascoltare di nuovo il timbro di voce unico di Fabrizio De André che recita le sue canzoni – poesie, accompagnato dai suoni ora melodiosi ora più a tinte rock della PFM, sarà ritornare indietro di oltre quarant’anni, ascoltando, però, parole e musica al di fuori del tempo e dello spazio. Ascolteremo le parole di coloro che di quell’evento sono stati protagonisti assoluti, come Franz Di Cioccio, Patrick Djivas, Franco Mussida e Flavio Premoli, la compagna di Fabrizio De André, Dori Ghezzi fino a David Riondino, che in quella mitica tournée aveva il compito di aprire i concerti.

Ti potrebbe interessare>>> SuperQuark, il grande ritorno di Piero Angela in televisione

Il tutto concentrato in 90 minuti. 90  minuti dove Poesia e Musica si uniranno, creando una sintesi magica che dopo oltre quarant’anni non smette ancora di stupire. Per tanti che hanno superato gli anta sarà il momento di rivivere gli anni della giovinezza, per molti giovani, speriamo, la possibilità di scoprire la punta più alta di creatività artistica toccata dalla nostra musica.

La scaletta dei brani presenti nel film

La canzone di Marinella – 4:03
Andrea – 5:29 (testo: Fabrizio De André e Massimo Bubola)
Il testamento di Tito – 5:51
Un giudice – 3:36 (testo: Fabrizio De André, Giuseppe Bentivoglio – musica: Nicola Piovani e Fabrizio De André)
Giugno ’73 – 4:31
La guerra di Piero – 3:30
Amico fragile – 9:27
Zirichiltaggia – 2:36 (testo: Fabrizio De André e Massimo Bubola)
Rimini – 4:08 (testo: Fabrizio De André e Massimo Bubola)
Via del campo – 2:30 (testo: Fabrizio De André e Vincenzo Jannacci)
Avventura a Durango (Romance in Durango) – 4:51 (testo e musica originali di Bob Dylan e Jacques Levy, traduzione e adattamento di Fabrizio De André e Massimo Bubola)
Bocca di Rosa – 4:40
Volta la carta – 4:02 (testo: Fabrizio De André e Massimo Bubola)
Il pescatore – 4:16