Piera Maggio si sfoga sui social: “A te che sai e non parli”

0
366

Piera Maggio, la mamma della piccola scomparsa Denise Pipitone sollecita chi sa dov’è finita sua figlia a parlare, e lo fa sui suoi social.

Piera Maggio, ormai distrutta dalla scomparsa della figlia, avvenuta nel settembre 2004, quando la piccola aveva solo 4 anni, sui social invita a parlare chi è a conoscenza di dov’è Denise Pipitone ora. Piera infatti scrive un breve testo in stampatello sul suo profilo di Facebook come se si rivolgesse a qualcuno in particolare.

“Gli occhi di Denise ti perseguiteranno sempre !! dico proprio a te ! tu che sai e non parli tu che ci hai procurato tanto dolore e ancora continui… non avrai mai pace !!!”, ecco le parole forti scritte da Pietra maggio ieri pomeriggio. Il mistero però è a chi sia rivolto, stavolta, il messaggio della madre di Denise, la piccola scomparsa dl paesino siciliano di Mazara del Vallo. In questi 17 anni la donna sta lottando per riavere tra le braccia la figlia che le hanno sottratto.

Piera Maggio ritorna a Quarto Grado dopo la diffida

Circa un mese fa, Piera Maggio  aveva diffidato la trasmissione Quarto Grado, presentata da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero, affermando con parole dure di non trattare più il caso di sua figlia nello storico programma di Rete 4. Il motivo, secondo la madre di Denise, sono le “reiterate frasi offensive nei miei confronti affermate con veemenza inopportuna, senza contegno”.

Tuttavia, nell’ultima puntata del programma andata in onda il 23 luglio del si è tornati a parlare proprio di Denise Pipitone. In particolare si è parlato dell’ex moglie del padre biologico della bimba, Anna Corona e Giuseppe Della Chiave, nipote del testimone sordomuto Battista.

POTREBBE INTERESSARTI: Denise Pipitone, Anna Corona non ci sta: “Lo sa tutta Mazara”

Alcune dichiarazione affermano che ci sia qualche dettaglio che ha  compromesso uno dei due indagati. E’ presto però sapere di che cosa riguardi, in quanto gli inquirenti stanno ancora approfondando alcuni aspetti anche con l’ausilio di un tecnico.