Per la missione Europa Clipper la Nasa ha scelto Space X

0
131

La Nasa ha scelto Space X, l’azienda californiana di Elon Musk, per andare a studiare da vicino Europa, la luna di Giove. Il lancio sarà possibile grazie al razzo Falcon Heavy: con un contratto di 178 milioni di dollari la missione partirà nell’autunno del 2024.

CAPE CANAVERAL, FLORIDA – APRIL 23: SpaceX Falcon 9 rocket lifts off from launch pad 39A at the Kennedy Space Center on April 23, 2021 in Cape Canaveral, Florida. SpaceX launched the Falcon 9 rocket with an international crew of four astronauts in a Crew Dragon capsule to the International Space Station. (Photo by Joe Raedle/Getty Images)

Il nome della missione equivale perfettamente all’obiettivo, Europa Clipper sarà infatti la prima missione interplanetaria e condurrà la Nasa a studiare da molto vicino la luna ghiacciata Europa. Il razzo partirà Kennedy Space Center in Florida. Giove ha quattro satelliti e, in modo particolare, Europa interessa la National Aeronautics and Space Administration, per l’eventuale presenza sul satellite di possibili forme di vita extraterrestri. La missione sarà difatti incentrata sull’esplorazione della superfice di Europa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> SpaceX ha portato in orbita quattro astronauti con Crew Dragon 2

Europa è più piccola della nostra luna ma la presenza di acqua sotto la stratificazione di ghiaccio sarà il focus della missione. La Nasa acquisirà immagini molto ravvicinate e sorvolerà il satellite. Giove è al centro delle missioni dell’agenzia governativa americana, già dal 1989, quando fu lanciata la sonda Galileo. Adesso però la Nasa afferma ancora una volta l’intenzione di collaborare con Space X, dopo i recenti progetti lanciati – tanto da affidarsi a Elon Musk anche per il ritorno sulla Luna nel 2024 – ambizione che per dovrà fare i conti con la battaglia legale di Jeff Bezos e della sua agenzia spaziale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Corsa verso la Luna: Blue Origin di Jeff Bezos fa causa alla Nasa

Ma nel 2022 toccherà alla missione di esplorazione JUICE (JUpiter ICy moons Explorer) dell’Agenzia Spaziale Euroea (ESA), in partenza nel 2022 verso Giove e le sue lune, con l’arrivo previsto per il 2029. Una missione del tutto europea che studierà anche i satelliti Ganimede e Callisto. Space X sembra comunque conquistare una buona fetta dei lanci interplanetari e il futuro sembra agevolare la crescita dell’agenzia, che in pochi anni ha raggiunto livelli importanti di tecnologia aereospaziale.