Covid-19 in Italia, i dati di oggi: Rt al 2,7%

0
238

Continua la crescita della curva dei contagi in Italia, con un ritmo che catapulta l’Italia e l’Europa nella paura di una quarta ondata. Il report giornaliero del ministero della Salute riporta i 6171 nuovi casi e 19 nuovi decessi, con un aumento delle terapie intensive.

(Alessio Coser/Getty Images)

Risale ancora la curva dei contagi in Italia, un trend che ha trovato la sua costanza soprattutto negli ultimi giorni, quando, l’aumento significativo ha fatto influito maggiormente sull’Rt. Il report giornaliero riporta 6171 nuovi casi, un significativo +22% e 19 nuovi decessi. I tamponi sono stati 224.790, con un incremento dell’Rt che sale così al 2,7%. Le regioni più colpite sono il Lazio +780, la Toscana +748 e il Veneto +737. Crescono anche le unità occupate nelle terapie intensive, +11 (194 i ricoverati). Salgono anche i ricoveri ordinari, con un significativo +45; i positivi sono attualmente 78.484, mentre i guariti o dimessi nelle ultime 24 ore sono 1825.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus, un positivo al Covid-19 nel gruppo squadra: la decisione della società

Seppur l’aumento dei contagi preoccupa il ministero della Salute, il dato confortante arriva dalla diminuzione dei morti rispetto ad ottobre 2020, quando i dati erano molto simili a quelli di oggi per numero di nuovi casi ma con il doppio delle morti. Questo è un dato di fatto che spiegato dall’efficacia della campagna vaccinale in Italia. Su questo punto il ministro della Salute Speranza ha dichiarato che sono stati “scaricati 41,3 milioni di green pass”. In Italia le persone vaccinate sono 31.558.471, pari al 53,3% della popolazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> L’emergenza Covid ha alimentato la povertà nel mondo

Anche l’Europa deve fare i conti con l’aumento dei contagi, tanto da portare la Germania a dichiarare l’inizio della quarta ondata, in un documento redatto dal Robert Koch Institut, l’istituto di salute pubblica tedesco. Oltreoceano invece, Hollywood ha dovuto interrompere alcune riprese a causa di una forte crescita dei casi.