Juventus, un positivo al Covid-19 nel gruppo squadra: la decisione della società

0
426

Juventus, un calciatore è risultato positivo al Covid-19: scatta l’isolamento fiduciario per il resto della squadra. Il comunicato ufficiale del Club

juventus
Un caso di positività al Covid-19 nel gruppo squadra bianconero (Getty Images)

La Juventus ha fatto registrare un caso di Covid-19 nel gruppo squadra. Si tratta del centrocampista dell’Under 23, Rafia, che in questi giorni è stato aggregato in prima squadra agli ordini di Massimiliano Allegri.

Il resto della squadra rimarrà in isolamento fiduciario nel J Hotel vicinissimo alla Continassa. Quest’ultimi, in ogni modo, potranno recarsi al centro sportivo per gli allenamenti, ma non potranno fare ritorno nelle loro abitazioni o uscire all’esterno. Quotidianamente a tutti i calciatori e ai componenti dello staff verranno eseguiti tamponi per monitorare attentamente la situazione.

In aggiunta, ricordiamo, che la Juventus tra pochi giorni, sabato 31 luglio, sarà impegnata nel match amichevole del “Trofeo Berlusconi” contro il Monza. A tal proposito la sfida resta in programma, salvo clamorosi sviluppi.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Cristiano Ronaldo: la sorella Katia ricoverata per Covid, è peggiorata

Juventus, il comunicato ufficiale del club bianconero

Sul proprio sito ufficiale, la società bianconera, ha diramato un comunicato in cui si sottolinea la decisione presa.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Calciomercato, ecco chi vuole soffiare Locatelli alla Juventus: i dettagli

Questo, nel dettaglio, il contenuto della nota: “Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 del giocatore Hamza Rafia. In ossequio alla normativa e in accordo con l’autorità sanitaria locale il gruppo squadra entra da oggi in isolamento fiduciario. Questa procedura permetterà a tutti i soggetti negativi ai controlli di svolgere la regolare attività di allenamento e di partita, ma non consentirà contatti con l’esterno del gruppo”.