Cristiano Ronaldo, grossa novità in famiglia per il portoghese: di cosa si tratta

0
275

Cristiano Ronaldo, il fuoriclasse portoghese presto vivrà una grossa novità in famiglia: di cosa si tratta

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus e della nazionale portoghese (Getty Images)

Nella famiglia di Cristiano Ronaldo, presto, ci sarà una grande novità. Infatti la sorella della compagna, Georgina Rodriguez, ha comunicato di aspettare un bambino e l’asso portoghese diventerà zio per la prima volta.

Ivana Rodriguez, sorella di Georgina, ha reso noto il tutto tramite un post su Instagram. Il contenuto recita: “Il miracolo della vita. Ti stiamo aspettando piccola, stiamo aspettando il nostro piccolo angelo”.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Ivana Rodríguez (@ivana_rh)

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Cristiano Ronaldo: la sorella Katia ricoverata per Covid, è peggiorata

Cristiano Ronaldo, il fuoriclasse della Juventus presto zio

Il portoghese, come detto, presto diventerà zio. Tuttavia, il fuoriclasse della Juventus è già molto esperto con i bambini, considerato che ha quattro figli: Cr7 Jr, Eva Maria Dos Santos, Alana Martina Dos Santos Aveiro e Mateo Ronaldo.

In un’intervista rilasciata nel corso dei Globe Soccer Awards 2020, Cr7, ha spiegato di essere molto duro in relazione all’alimentazione dei figli. In particolare su quella di Cr7 Jr, il quale ha 11 anni. Queste le dichiarazioni dell’attaccante bianconero: “A volte sono duro con lui perché beve Coca-Cola e Fanta. Mi arrabbio e ci litigo quando mangia patatine fritte e cose simili, lui sa che non mi piace questa cosa. Anche i miei bambini più piccoli quando mangiano cioccolata mi guardano preoccupati”.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Cristiano Ronaldo, il gesto a fine gara contro il Belgio non passa inosservato – VIDEO

Proprio sul figlioletto undicenne, ha parlato in questo modo in merito ad una possibile carriera da calciatore: “Onestamente ha del potenziale, è un ragazzo robusto, veloce, dribbla bene, ma ancora non è nulla. Glielo dico ogni volta perché ci vuole tanta dedizione, duro lavoro. A volte quando è a casa gli consiglio di fare il tapis roulant, di correre e un po’ e poi di fare un bagno con l’acqua fredda per recuperare. E lui si lamenta , non vuole, dice l’acqua è troppo fredda. Io lo capisco. Ha soltanto dieci anni, ma dipende tutto da lui”.