Tokyo 2020: derubato Lorenzo Zazzeri, argento nel nuoto: “Ridatemi i ricordi”

0
201

Lorenzo Zazzeri, medaglia d’argento a Tokyo per la 4×100 stile libero, viene derubato dopo il rientro a Firenze per salutare i compagni. 

Una sorpresa spiacevole per Lorenzo Zazzeri nel giorno che doveva essere il più felice della sua vita. Il nuotatore viene infatti derubato dei suoi “ricordi olimpici”, custoditi nel borsone nella sua macchina, lasciata per andare  salutare i suoi amici ala piscina Bellariva. “Sono disponibile anche a pagare un riscatto, ma ridatemi i miei ricordi”, afferma Zazzeri.

Il romano al rientro dalle Olimpiadi di Tokyo 2020, dove ha conquistato l’argento olimpico con la 4×100 stile libero e ha disputato la finale dei 50 stile libero,  ha perso tutti i ricordi da portare a casa di questa esperienza straordinaria. Fortunatamente la medaglia è ancora nelle sue mani, portata con sé per festeggiare con i compagni e amici della società Rari Nantes Florentia, e i bambini della piscina Bellariva.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lorenzo Zazzeri (@zazzax)

L’appello di Lorenzo Zazzeri dopo essere stato derubato

“Faccio un appello ai ladri: se mai leggerete tutto questo, vi chiedo di restituire i miei ricordi alla Piscina di Bellariva e tenervi tutto ciò di materiale che possa servirvi. Sono disponibile anche a pagare un “riscatto” pur di riaverli. Sono distrutto, fate girare“. Queste le parole del campione olimpico sul suo profilo Facebook ai ladri che hanno rotto i vetri della sua auto per rubarsi il borsone dove conteneva i suoi ricordi dell’Olimpiade, compresa la GoPro e l’iPad con tutti i video di Tokyo e i souvenir per la famiglia. Il crimine è avvenuto in pieno giorno, erano le 13:30 dello scorso 2 agosto.

L’aiuto dal web al campione olimpico

Dopo l’appello di Zazzari ovviamente si sono mmobilitati molti suoi fan e perasonggi pubblici, tra cui è intervenuto anche il sindaco di Firenze, Dario Nardella, sul suo profilo Twitter: “A Lorenzo Zazzeri, il nostro campione olimpico appena tornato in Italia, sono stati rubati i ricordi dell’esperienza di Tokyo2020”, afferma Nardella.

POTREBBE INTERESSARTI: Tokyo 2020, quanto si guadagna vincendo una medaglia

Poi il primo cittadino di Firenze fa appello ai ladri definendo quello un “gesto brutale”, e poi conclude “Firenze è con te Lorenzo”.