Valentino Rossi si ritira dalla MotoGP

0
288

A poche ore dal GP Stiria il 9 volte campione del mondo  Valentino Rossi annuncia il ritiro dalle corse: “Ho deciso di fermarmi”.

Oggi, 5 agosto 2021, Valentino Rossi ha annunciato che non gareggerà più nella MotoGP, 9 volte Campione del Mondo nel corso dei suoi 25 anni di carriera nel Motomondiale. Rossi ha annunciato la decisione con il sorriso che lo contraddistingue nonostante fosse difficile pronunciare quelle parole. “Ho deciso di fermarmi a fine stagione. È dura prendere questa decisione, avrei voluto correre per altri 25 anni ma è arrivato il momento di dire basta. Purtroppo, quindi, questa sarà l’ultima metà stagione come pilota MotoGP”.

L’atleta ammette che è stato divertente fare quel lavoro per quasi 30 anni e che la sua vita cambierà. Nonostante anche quest’anno avrebbe potuto gareggiare con il suo team, Rossi ha deciso di non correre più. “La mia carriera è stata molto lunga e ho vinto tante gare, ma alcune vittorie e momenti che ho rivisto nel video sono indimenticabili”, afferma il campione.

E nonostante non sia stata un decisione facile, il pilota afferma convinto che sia la decisione giusta. “Bisogna comprendere che in tutti gli sport i risultati fanno la differenza e penso che sia la strada giusta”, dice Valentino Rossi nell’intervista. Proprio in questa stagione avrebbe potuto gareggiare con suo fratello, ma afferma che manca ancora tempo, e che sarà ancora più difficile nell’ultima gara.

Rossi afferma di essere fiero della sua carriera e di aver dato e dimostrato tutto il possibile. Poi il suo pensiero va ai suoi fan, i quali ringrazia per il loro costante supporto, anche a coloro che tifano per lui nonostante quando ha iniziato loro on erano ancora nate e “mi rende orgoglioso e penso che ci siamo divertiti insieme”.

Il futuro per Valentino Rossi

Un’altra passione del pilota, subito dopo le moto, sono le automobili, quindi Rossi non esclude che è possibile che inizi a correre con le auto. La sua decisione pearò non è ancora definitiva. “Mi sento un pilota in moto e in auto e lo sarò per tutta la vita. Penso che correrò comunque”, afferma Valentino Rossi.

Poi Valentino ha fatto un tuffo nel passato raccontato i momenti importanti dell sua carriera: “Uno è il campionato del 2001, quando vinsi l’ultimo Mondiale della 500, poi il 2004 con Yamaha e il 2008, quando già ero vecchio e mi davano per finito”. Comunque il pilota afferma di non avere rimpianti, e che correre con Ducati è staro difficile, e anche se gli obiettivi che si erano prefissati con il suo team non sono stati raggiunti, è stato comunque fiero di aver gareggiato.

POTREBBE INTERESSARTI: Leo Messi: addio Barcellona, arriva l’annuncio ufficiale

L’unico suo unico rimpianto è non aver raggiunto cifra piena, quindi  non aver vinto il decimo titolo, “perché penso lo meritassi per la mia velocità”. Ho perso per due volte all’ultima gara, ma è andata così”, conclude il campione del mondo.