Lo chef Ivan Albertin morto in un grave incidente stradale

0
371

Ivan Albertin, lo chef torinese è morto durante la notte di Sabato 7 Agosto in un incidente stradale avvenuto a Crescentino, lungo la provinciale 31 proprio in direzione di Chivasso.

Ivan Albertin, lo chef di 39 anni muore a causa di un incidente in moto (Foto dal web)
Ivan Albertin, lo chef di 39 anni muore a causa di un incidente in moto (Foto dal web)

L’impatto è avvenuto alle 2 di notte, dove lo chef era in sella alla sua moto Yamaha, infatti le moto a grandi cilindrata erano la sua più grande passione, con lui c’era una donna di 45 anni originaria di Cuneo.

I soccorsi sono giunti subito per ricoverarla al CTO di Torino, per fortuna non è in pericolo di vita. L’impatto è avvenuto ad una rotatoria, i due si sono schiantati contro un’isola di traffico, lo chef ha colpito con violenza la segnaletica stradale.

I Carabinieri stanno cercando di capire esattamente quali siano state le dinamiche dell’incidente, il tutto è stato prelevato ed esaminato dal comando di Crescentino.

L’uomo era conosciuto proprio perché era stato lo chef dell’Open Baladin a Torino, dopo la pandemia, aveva intrapreso un altro percorso lavorativo, attualmente ha lasciato un bambino orfano di padre.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Cremona, scontro tra una betoniera e una moto: un morto

Ivan Albertin, lo chef ha perso la vita in un incidente stradale, aveva 39 anni

Lo stesso destino è capitato al motociclista morto nell’incidente sulla Regina all’Altezza di Briennio, il ragazzo era Fabio Angeloro, un artigiano che aveva residenza nel comune della Brianza Lecchese.

Lo schianto è avvenuto alle 17.45 esattamente Venerdì 6 Agosto, l’incidente è avvenuto lungo la strada del Lario sul lato di Comasco, si attendono le ricostruzioni ufficiali.

Nessuno veicolo è stato coinvolto nell’impazzo, ma sembra che il motociclista abbia perso il controllo del mezzo perdendo l’equilibrio, subito dopo è andato a schiantarsi contro un muretto.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Mugello: morto Stelvio Boaretto durante una gara di moto amatoriale

Il ragazzo viaggiava su una moto Triumph bianca, muore sul colpo, i tentativi di soccorso sono stati praticamente inutili, l’autoambulanza con gli operatori del 118 non sono riusciti a rianimarlo.

C’erano anche i Carabinieri di Como e i Vigili del Fuoco, il ragazzo artigiano nasce nel 1991 e abitava in una frazione di Maresso, la fidanzata con i suoi genitori i fratelli e moltissimi amici sono stati spiazzati dalla notizia e stanno piangendo la sua scomparsa prematura.