San Pietro in Gu: morto un bambino annegato nella piscina comunale

0
335

Un dramma si è consumato nelle scorse ore a San Pietro in Gu: morto un bambino di sei anni annegato nella piscina comunale.

(screenshot video)

Choc a San Pietro in Gu, piccolo comune di qualche migliaio di abitanti in provincia di Padova: un bambino di appena sette anni è stato purtroppo trovato privo di sensi alle piscine comunali “Conca verde”. A rendersi conto della presenza del piccolo in acqua è stata una bagnina, che ha immediatamente lanciato l’allarme. Purtroppo, però, il piccolo è morto immediatamente dopo l’arrivo in ospedale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Prete ucciso, assassino si costituisce: era stato accolto dal sacerdote

Il piccolo residente a Limena è stato rinvenuto riverso in acqua, in un punto in cui la piscina ha una profondità di poco più di un metro, all’interno della vasca centrale. Quindi è stato successivamente trasportato mediante elisoccorso presso ospedale civile Padova. Il piccolo è stato ricoverato in prognosi riservata. Nel frattempo, il personale presente ha tentato di farlo rinvenire utilizzando un defibrillatore e attuando tutte le manovre di primo soccorso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Gaia, morta a 13 anni per un malore: città in lutto

La tragedia del bambino morto annegato nella piscina comunale in provincia di Padova

Tutti gli sforzi di far riprendere il piccolo sono risultati vani e infatti nel pomeriggio di oggi è arrivato il comunicato del nosocomio euganeo, che ha reso noto il decesso del piccolo. La salma è in attesa delle disposizioni dell’autorità giudiziaria: verosimilmente, per chiarire le cause del decesso, potrebbe essere disposta l’autopsia. Intanto, la piscina comunale è stata chiusa e posta sotto sequestro, sempre per ordine dell’autorità giudiziaria. Una delle ipotesi è che il piccolo possa essere rimasto sotto acqua senza respirare per diverso tempo.

La ragazza che lo ha soccorso è una giovane di 22 anni, residente a Bressanvido, in provincia di Vicenza, che fa la bagnina presso la struttura comunale. Ha provato appunto a rianimarlo a lungo, ma è stato tutto inutile. Christian Menin, questo è il nome del piccolo, diffuso nelle scorse ore dalle autorità e dalla cronaca locale, era in condizioni disperate quando è arrivato in ospedale. La società Conca Verde – che gestisce le piscine comunali del piccolo comune padovano – ha sede a Borso del Grappa, nel trevigiano.