Britney Spears, svolta in tribunale: il padre rinuncia alla tutela

0
232

Mossa inaspettata del padre di Britney Spears, che fa un passo indietro in tribunale rinunciando alla tutela legale. Ma la popstar probabilmente avrà presto un nuovo tutore.

il padre di britney spears rinuncia alla tutela
Frazer Harrison/Getty Images

Da mesi la controversia tra Britney Spears e suo padre Jamie riempie le pagine dei giornali di tutto il mondo: l’artista 39enne aveva deciso di portare il genitore in tribunale perché stanca del controllo sulla sua carriera e sulla sua vita nell’ambito della tutela legale affidatagli ormai più di dieci anni fa per problemi di salute mentale.

Recentemente la pop star statunitense aveva pubblicato su Instagram un duro sfogo proprio contro il padre minacciando che non si sarebbe mai più esibita, almeno fino a quando sarebbe rimasta sotto quella tutela che a sua detta ha ucciso tutti i suoi sogni. “Tutto ciò che ho è la speranza”, aveva confessato. Adesso arriva la svolta inaspettata, anticipata in esclusiva da Cbs e Variety.

Ti potrebbe interessare anche -> Britney Spears in topless prima del processo al padre – FOTO

Il padre di Britney Spears rinuncia alla tutela

Secondo le indiscrezioni provenienti da Oltreoceano, Jamie Spears ha già depositato un atto in risposta all’istanza presentata da Britney alla Corte superiore di Los Angeles. Nonostante gli avvocati dell’uomo avessero evidenziato che “non esistono motivi concreti per arrivare alla sospensione della tutela”, la decisione è stata quella di formalizzare il passo indietro in tribunale.

Ti potrebbe interessare anche -> Britney Spears, le nuove rivelazioni sugli abusi del padre

Secondo i legali di Jamie Spears la scelta di rinunciare alla sua posizione è legata al duro scontro con la figlia, ormai divenuto di dominio pubblico. La battaglia legale sembra dunque essersi conclusa in anticipo: la prima udienza davanti al giudice era stata fatta a fine giugno. “Giustizia è stata fatta”, ha commentato l’avvocato dell’artista, Mathew Rosengart. Il padre della popstar avrebbe tuttavia annunciato di voler trovare un accordo con il tribunale per preparare una transizione per un nuovo tutore.