Piera Maggio reclama la sua privacy: “Erano momenti privati”

0
190

Il un post su Facebook una Piera Maggio arrabbiata invita a eliminare delle foto e video privati divulgati sul web e privi di autorizzazione. 

Nelle ultime ore Piera Maggio la madre della piccola Denise Pipitone ha fatto un appello sulla pagina Facebook di una sua collaboratrice. Però questa volta non c’è nessuna connessione con le indagini relative alla scomparsa della figlia.

In passato la donna ha fatto diverse dichiarazioni in cui si diceva infastidita per come i media raccontavano la storia della scomparsa di sua figlia e di tutte le vicende della sua sfera privata che nulla avevano a che vedere con il caso della scomparsa della figlia. Come ad esempio la pubblicazione da parte di alcuni giornali di alcuni scatti del matrimonio del figlio Kevin, il primogenito 28enne di Piera, avuto dalla relazione con Tony Pipitone. In un’intervista proprio Piera Maggio aveva spiegato il motivo per il quale aveva sempre evitato di parlare della sua vita privata e di come cercasse di non portare alla luce la su sua storia con il padre di Kevin. La madre di Denise non ha celato nemmeno lo sdegno riguardo una ricostruzione della sua relazione con Piero fatta durante una trasmissione televisiva, in cui si richiamava ai fatto anche Jessica Pulizzi.

 

L’appello di Piera Maggio

Nel corso di una puntata speciale di “Ore 14”,  un programma il programma di Rai 2 condotto da Milo Infante, Piera ha spiegato di come si sentisse innervosita dal vedere le immagini di suo figlio Kevin girare per il web. Nel post condiviso su Facebook la donna afferma che tutte le foto divulgate sono prive di autorizzazione.

POTREBBE INTERESSARTI: Giovanni Terzi, fidanzato di Simona Ventura: “Potrei morire per Covid. Vaccinatevi”

Dunque Maggio non voleva che i suoi momenti di un’intimità familiare venissero pubblicato, ma Piera Maggio aveva scelto proprio di non divulgare la data delle nozze della coppia proprio per evitare la presenza dei media e di una morbosa attenzione mediatica.