Ezio Greggio sotto choc: “Ci hai lasciato in silenzio”

0
310

Il celebre conduttore Ezio Greggio sotto choc per la morte del collega Gianfranco D’Angelo: “Ci hai lasciato in silenzio”.

Ezio Greggio e Gianfranco D’Angelo, un binomio nato già prima del Drive In, con La Sberla e poi proseguito dopo, quando insieme hanno condotto la prima edizione di Striscia la notizia. Quasi una scommessa, all’epoca, oggi diventata un vero e proprio programma cult della televisione italiana. Oggi Greggio piange la scomparsa dell’amico Gianfranco D’Angelo, deceduto a 84 anni al Gemelli di Roma.

LEGGI ANCHE –> Morto Gianfranco D’Angelo, l’attore reso celebre dal Drive In

Non nasconde le lacrime e il dolore, Ezio Greggio, il quale sottolinea come il collega sia stato “una persona che è stata importante per tanti motivi nella mia vita”. In un lungo post su Instagram, ricorda Gianfranco D’Angelo e sottolinea come questi se ne sia andato in silenzio, lontano dai riflettori, ma circondato dall’affetto dei propri cari. L’affetto di chi gli ha voluto bene fino all’ultimo.

LEGGI ANCHE –> Enrico Beruschi: che fine ha fatto il noto comico del Drive In

Il ricordo di Gianfranco D’Angelo: l’ultimo addio dell’amico Ezio Greggio

Con Ezio Greggio, c’era un rapporto forte di amicizia e il conduttore storico di Striscia la notizia ha voluto rendere pubblico l’ultimo dialogo che hanno avuto, via messaggi. Spiega infatti Ezio Greggio, rivolgendosi proprio all’amico deceduto: “Il messaggio che mi hai mandato pochi giorni fa dal letto dell’ospedale era ancora carico di speranza, da leone e lottatore quale sei sempre stato”. Sottolinea ancora: “In questi giorni sapendo che purtroppo non c’erano soluzioni di recupero, non ho fatto altro che pensare a te ed a un pezzo di vita trascorso insieme”.

Il cabaret, il teatro, la grande amicizia, nel ricordare Gianfranco D’Angelo, Ezio Greggio non trascura alcun dettaglio. E ricorda ancora: “Magari non ci si vedeva per tanto tempo ma appena ci incontravamo era come fosse passato solo un giorno: risate, memorie, il nostro modo burlone di stare insieme”. Uno degli ultimi ricordi è un premio alla carriera che Greggio consegnò un paio di anni fa all’amico oggi scomparso: “Eri felice, emozionato e come sempre devastantemente divertente sul palcoscenico”.