Topo Gigio, chi è Peppino Mazzullo: l’attore che gli ha dato la voce

0
270

Il personaggio di Topo Gigio è il più amato da generazioni di bambini, chi è Peppino Mazzullo: l’attore che gli ha dato la voce.

(foto pubblico dominio)

Quello di Topo Gigio è uno dei personaggi più amati nel panorama televisivo italiano, sia dai piccini, ma anche dai più grandi. A lui è dedicata la puntata di questa sera, 15 agosto, della trasmissione Techetechete, in onda su Raiuno. Un universo variopinto quello del celebre topo, composto da personaggi che in tantissimi anni a lui sono stati indissolubilmente legati.

LEGGI ANCHE –> Morto Gianfranco D’Angelo, l’attore reso celebre dal Drive In

Tra questi, c’è l’attore e doppiatore Peppino Mazzullo: questi per quasi mezzo secolo è stato la voce del celebre topo. Nato nel 1926 a Santo Stefano di Briga, due anni dopo assorbita da Messina, nel suo paese natale, ha avviato giovanissimo la sua carriera artistica. Celebre nella sua zona come monologhista, su testi scritti da Placido Andriolo, alla fine degli anni Quaranta ha frequentato l’Accademia d’Arte Cinematografica a Roma.

LEGGI ANCHE –> Enrico Beruschi: che fine ha fatto il noto comico del Drive In

Peppino Mazzullo: ecco la voce in tv di Topo Gigio

Quindi ha frequentato l’Accademia d’Arte Drammatica a Milano e dal 1950 ha iniziato la carriera teatrale con la compagnia di Guglielmo Della Seta. Attore in diversi spettacoli, è entrato quindi nella compagnia di Enzo Ferrieri. Ma è grazie a Topo Gigio che ha trovato la sua grande celebrità. Ha infatti prestato la sua voce al personaggio creato da Maria Perego, a partire dal 1961. Solo nel 2006 ha abbandonato questo incredibile ruolo.

Non fu solo la voce di Topo Gigio, ma negli anni Settanta, allo Zecchino d’Oro interpretava Richetto, lo scolaro eternamente bocciato. Nel 2004, ha fondato il “Piccolissimo Teatro di Messina”, proprio nella contrada dove era nato. Tanti i riconoscimenti che ha ottenuto grazie al suo ruolo come voce di Topo Gigio, ma non solo. Ad esempio, nel luglio 2008 ha vinto il premio Leggìo d’oro voce cartoon, tre anni dopo, nello stesso festival, il Premio alla voce dei ricordi.