Terremoto da Nord a Sud: tremano l’Emilia e la Calabria

0
225

Terremoti tra le province di Modena e Bologna e al largo delle coste calabresi: gli epicentri e le profondità

terremoto isole tremiti
CHRISTIAN MIRANDA/AFP via Getty Images

Il sole non era sorto ancora alle 5.49 di questa mattina quando tra le province di Modena e Bologna è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.3. Secondo i rilievi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l‘epicentro ha avuto luogo a 4 Km da Zocca, nel Modenese, e 6 sei da Castel D’Aiano con l’ipocentro a 26 Km di profondità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incidente mortale in provincia di Trapani: muore un OSS dell’Ospedale di Narni

La scossa in Calabria è stata ancora più forte, di magnitudo 4.4 alle ore 7.30. È stata registrata davanti alle coste ed è stata avvertita nelle province di Cosenza, Lamezia Terme e Catanzaro. Ha avuto un ipocentro di 200 Km. In entrambe le regioni non si registrano danni a cose o persone ma come sempre avviene in questi casi sono in corso delle verifiche.

L’Italia centro-settentrionale anche nelle scorse settimane è stata teatro di altre scosse. L’11 luglio scorso alle 12.56 fu evento di magnitudo 4.1 e la città più vicina fu Ravenna. Una fenomeno particolare perché quell’area dell’Adriatico non è molto interessata da questi tipi di eventi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bonus Irpef di agosto, a chi spetta: i requisiti

Una settimana dopo l’epicentro di una scossa del 3.6 interessò Norcia in Umbria. Segnalazioni arrivarono anche dal Lazio, le Marche e l’Abruzzo ma nessun danno per fortuna neanche in quel caso, solo paura in quella parte d’Italia che dopo il drammatico sisma del 2016 continua ancora a tremare.