Trabzonspor-Roma 1-2, blitz giallorosso in Turchia: tabellino e highlights

0
753

I ragazzi di Mourinho la spuntano in una trasferta complicata. In gol Pellegrini e Shomurodov

Trabzonspor-Roma, tabellino e highlights

Trabzonspor-Roma, tabellino e highlights

Trabzonspor-Roma, tabellino e highlights – Esordio stagionale in una partita ufficiale per la Roma di José Mourinho. I giallorossi affrontano nel playoff di Conference League il Trabzonspor di Hamsik e Gervinho. Per la formazione turca sono tante le vecchie conoscenze del calcio italiano, mentre altrettanto insidiosa è una squadra che raccoglie sempre un grandissimo sostegno da parte dei suoi tifosi tra le mura di casa. Nella penisola anatolica la nuova Roma prova così a partire con il piede giusto, in una trasferta tutt’altro che scontata. Sin da subito Zaniolo e compagni mostrano un gioco molto propositivo, favorito dai suggerimenti di Cristante e Veretout in mediana e supportato da giocatori tecnici sulla trequarti come Zaniolo, che torna finalmente a giocare una partita ufficiale dopo la seconda rottura del legamento crociato del ginocchio, e Mkhitaryam, nonostante per la squadra di Mourinho la condizione ideale sia ancora lontana. Meno presente Pellegrini nella manovra offensiva giallorossa, almeno nella parte iniziale del match. Mou ha scelto per l’attacco Shomurodov, con l’uzbeko unica punta preferito a Borja Mayoral, dopo il trasferimento all’Inter di Edin Dzeko e on Abraham ancora non in condizione di giocare. Le prime ammonizioni arrivano al 15’, una per parte, con Vina e l’ex del match Bruno Peres subito sanzionati con un cartellino giallo per gioco scorretto. La squadra di casa gioca maggiormente in contropiede, provando a sfruttare gli spazi lasciati liberi dai giallorossi. Hamsik arriva anche al tiro, ma Rui Patricio si fa trovare pronto. Più continui i tentativi della Roma di passare in vantaggio, ma Cakir non viene mai costretto, almeno nella prima mezz’ora, a una parata vera e propria. Straripante la condizione fisica del centrocampista ex Napoli, che riesce tanto a impensierir la retroguardia di Mou, quanto a offrire supporto in copertura, quando nella propria area di rigore sottrae brillantemente il pallone a Pellegrini. L’azione più pericolosa nasce dai piedi del terzino destro Karsdorp, che provoca un brivido nel pubblico di casa dopo un tiro molto teso che però si infrange sull’esterno della rete della porta di casa. Il Trabzonspor prova a ripartire, ma dopo i primi minuti nei quali era andata in affanno, anche la difesa giallorossa è cresciuta nel ritmo, migliorando lo stato di concentrazione e trovando le misure ad avversari veloci e temibili come Gervinho. A reti inviolate l’arbitro Matej Jug fischia la fine del primo tempo senza concedere recupero, anche per via delle poche interruzioni nella prima frazione di gioco. La Roma è migliorata nel corso dei minuti, ma non è bastato per andare in vantaggio sulla formazione turca.

La ripresa

Non ci sono cambi all’inizio del secondo tempo, con la partita che è molto più spezzettata rispetto alla prima metà di gara. Contrasti, più nervosismo e qualche scintilla in area di rigore, ma al 55’ arriva anche la rete di Pellegrini, che porta in vantaggio i giallorossi in un buon momento, nel quale la Roma si era minacciosamente riproposta dalle parti di Cakir. La deviazione ravvicinata del trequartista, su assist del solito Mkhitaryan, non ha lasciato scampo al portiere della formazione turca. Dopo cinque minuti il tecnico Avci, non vedendo una reazione convinta dei suoi, decide allora di sostituire Gervinho con Cornelius, una scelta tattica che ripaga subito l’allenatore. Al primo cross dalla fascia destra, da parte di Bruno Peres, l’attaccante danese devia di testa superando molto bene Rui Patricio, completamente sorpreso rispetto alla conclusione della punta avversaria. In campo anche Trondsen al posto di Koybasi. Con l’1-1 inizia un momento di breve sbandamento per la Roma, che sembra aver perso le certezze che aveva mostrato all’inizio della ripresa. Al 69’ è Nwakaeme ad arrivare al tiro in area per ben due volte, scartando di fatto tutta la difesa di Mourinho. Per fortuna dei giallorossi, le conclusioni del nigeriano non completano la rimonta, con l’intervento di Rui Patricio e la scarsa mira nella seconda occasione che salvano di fatto la formazione ospite. Il gioco della Roma non è più fluido con il pareggio del Trabzonspor che sembra aver innervosito particolarmente i giocatori giallorossi. Anche i turchi non sono da meno con le proteste nei confronti dell’arbitro Jug, sfruttando proprio l’impatto psicologico del momento a loro favore. A dieci minuti dal novantesimo Mourinho preventiva i primi cambi, ma su calcio d’angolo arriva proprio in questo momento la rete di Shomurodov, grazie a una ribattuta a pochi metri dalla linea di porta avversaria. Subito dopo fuori Mkhitaryan, per fare spazio a Carles Perez, e fuori lo stesso attaccante uzbeko, per far esordire in stagione il compagno Borja Mayoral. Dopo la rete del secondo vantaggio sarà più facile per i giallorossi addormentare la partita e gestire il risultato. Decisiva anche la stanchezza subentrata nelle gambe dei giocatori di casa. La Roma riesce bene a controllare nei minuti finali e strappa così in una trasferta complicata un risultato preziosissimo per andare avanti nella competizione. Mourinho ha sicuramente aspetti tattici sui quali lavorare, in vista dell’inizio del campionato, ma può ritenersi soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi, sia per la fase difensiva che per quella offensiva.

 

Potrebbe interessarti anche: Papu Gomez: Gasperini cercò di picchiarmi

Segui gli aggiornamenti della Uefa su Twitter

 

Trabzonspor-Roma: Tabellino e Highlights

Reti: Pellegrini 55’, Cornelius 64’, Shomurodov 80’

Trabzonspor (4-3-3): Cakir, Koybasi (Trondsen 63’), Hugo, Edgar Ie, Bruno Peres, Bakasetas, Ozdemir (Omur 76’), Hamsik, Nwakaeme, Gervinho (Conrelius 63’), Djaniny (Koita 83’).
Allenatore: Abdullah Avci

Roma (4-2-3-1): Rui Patricio, Vina, Ibanez, Mancini, Kardorp, Cristante, Veretout (Kumbulla 90’), Zaniolo (Reynolds 93’), Pellegrini (Diawara 90’), Mkhitaryan (Carles Perez 81’), Shomurodov (Borja Mayoral 81’).
Allenatore: José Mourinho

Arbitro: Matej Jug

Ammoniti: Peres, Vina, Edgar Ie

Espulsi: 

Highlights QUI