Paralimpiadi, Bebe Vio dà forfait alla sciabola: mistero sul motivo

0
427

Bebe Vio ha annunciato senza precisare il motivo che non parteciperà alle gare di sciabola delle Paralimpiadi di Tokyo 2020: per la schermitrice italiana sarebbe stata la prima volta nella veste di sciabolatrice olimpica.

bebe vio, niente sciabola alle paralimpiadi di tokyo
Credit: Paolo Bruno/Getty Images

Colpo di scena per la delegazione azzurra impegnata ai Giochi Paralimpici di Tokyo: Bebe Vio non prenderà parte alle gare di sciabola. A dare l’annuncio è stata la stessa schermitrice veneziana attraverso un video pubblicato sui suoi canali social. La 24enne portabandiera dell’Italia è apparsa rammaricata, ma i motivi del forfait restano al momento un giallo.

Bebe Vio avrebbe dovuto presentarsi in pedana nella veste inedita di sciabolatrice alla Makuhari Messe Hall per le qualificazioni individuali Categoria B insieme a Rosanna Pasquino. Adesso per la campionessa di scherma paralimpica restano le gare di fioretto, sua grande specialità.

Ti potrebbe interessare anche -> Bebe Vio, star della scherma paralimpica: ecco chi è

Paralimpiadi, niente sciabola per Bebe Vio: le sue parole

La campionessa olimpica, mondiale ed europea in carica di fioretto individuale paralimpico ha registrato il video dell’inaspettato annuncio mentre si recava al villaggio dagli altri azzurri. “Oggi iniziano le gare della sciabola e un sacco di compagni iniziano a gareggiare – ha detto – ma iniziano le loro gare, non le mie“.

Bebe Vio ha sottolineato di aver vissuto una bellissima esperienza e che stava andando tutto molto bene. “Grazie allo staff della Federazione che ha creduto in me, anche io ci stavo credendo ma per una serie di motivi che spero di dirvi più avanti non farò le gare di sciabola”. La schermitrice ha dunque dato l’appuntamento per il fioretto: scenderà in pedana il 28 agosto. “In realtà è la mia specialità – ha aggiunto – e sono felicissima”.

Ti potrebbe interessare anche -> Bebe Vio, il dramma e la malattia: “Volevo suicidarmi”

Nel post che accompagna il video la portabandiera azzurra ha scritto comunque che la sua missione nella sciabola non è impossibile, ma solo rimandata. “Sarà tosta vedere la mia categoria che gareggia e non esserci – ha specificato nella parte finale del filmato – però l’importante è essere lì, far parte della squadra e fare il tifo per i miei compagni”.