Bebe Vio, insulti e minacce alla campionessa azzurra

0
455

Bebe Vio, l’atleta azzurra è stata vittima di minacce pesanti da una utente Twitter la quale si è scagliata pesantemente e con toni forti, dopo il forfait su sciabola.

Bebe Vio, una utente su Twitter si scaglia pesantemente contro l'atleta azzurra (Getty Images)
Bebe Vio, una utente su Twitter si scaglia pesantemente contro l’atleta azzurra (Getty Images)

Con l’hashtag #BebeVio tutti i suoi fan la stanno supportando soprattutto per i grandi risultati raggiunti, nonostante tutto apprezzano e supportano la scelta di dare forfait per quanto riguarda la sciabola.

Una degli utenti su Twitter ha scagliato tutto il suo odio contro l’atleta azzurra, dichiarando che la scelta di andare negli USA per sponsorizzare una disabilità come bandiera nazionale è stata una pessima scelta.

Inoltre ha accusato l’atleta paralimpica di aver dato l’idea a Bill Gates e al Dr.Fauci di “ridurci tutti cosi”, facendo un riferimento esplicito alla pandemia globale.

Dopodichè come se non bastasse ha scelto di insultarla pesantemente con parolacce, per poi dirle che la pagherà per tutto quello che ha fatto, in conclusione ha vaneggiato dichiarando il “Processor Norimberga x tutti!”.

Sul profilo della utente Twitter sono giunte puntuali le risposte dei supporter, i quali le hanno consigliato di avvalersi di specialisti che potrebbero aiutarla con i suoi problemi psicologici.

La utente su Twitter ha continuato a scagliarsi contro l'atleta sul suo profilo
La utente su Twitter ha continuato a scagliarsi contro l’atleta sul suo profilo

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Paralimpiadi, Bebe Vio dà forfait alla sciabola: mistero sul motivo

Altri invece hanno posto l’attenzione sui like di altri utenti che hanno cercato di avvalorare la sua tesi.

Bebe Vio, una utente su Twitter si scaglia contro l’atleta azzurra offendendola pesantemente

Altri invece hanno prontamente taggato i profili di controllo su Twitter, e anche il profilo ufficiale della Polizia di Stato, altri utenti hanno posto l’attenzione sul fatto che si dovrebbe vietare l’accesso ad internet a tutti i “leoni da tastiera” che si aggirano nel web.

Molti invece hanno consigliato all’atleta azzurra di denunciare le dichiarazioni orribili dell’utente, mentre alcuni hanno posto l’attenzione sulla cattiveria gratuita del post, dichiarando che quelle parole sono frutto di una persona orribile e senza cuore.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Bebe Vio, star della scherma paralimpica: ecco chi è

Uno fra tanti ha deciso di pubblicare una citazione fatta sul web, dichiarando che I social media hanno dato il diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino.

Ancora una volta parole pesanti contro l'atleta azzurra
Ancora una volta parole pesanti contro l’atleta azzurra

Questo non danneggiava la collettività, venivano subito messi a tacere, mentre adesso hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel, questa viene definita l’invasione degli imbecilli.

Nonostante tutto rispettiamo fermamente la decisione dell’atleta azzurra e siamo vicini alla sua scelta difficile di non gareggiare.

Infine si scaglia pesantemente contro le disabilità, la religione, la politica e il "mainstream"
Infine si scaglia pesantemente contro le disabilità, la religione, la politica e il “mainstream”