Paralimpiadi, ciclismo su strada: Italia oro nella staffetta a squadre

0
130

L’Italia conquista un’altra medaglia d’oro alle Paralimpiadi di Tokyo 2020: Luca Mazzone, Paolo Cecchetto e Diego Colombari salgono sul gradino più alto del podio nella staffetta a squadre di ciclismo su strada.

paralimpiadi, italia oro nella staffetta a squadre di ciclismo
Credit: Friedemann Vogel/Getty Images

L’Italia non si ferma più ai Giochi Paralimpici di Tokyo e registra un nuovo importante successo direttamente dal Fuji International Speedway. Grazie a una straordinaria prestazione di Luca Mazzone, Paolo Cecchetto e Diego Colombari nella finale della staffetta handbike H1-5 mista è arrivata la tredicesima medaglia d’oro.

Il team azzurro, guidato dal ct Mario Valentini, sotto una pioggia battente ha preso le redini della corsa sin dai primi metri ed è riuscito a restare in testa fino al traguardo, dominando letteralmente gli avversari. La gara è stata chiusa in 52’32”, con un vantaggio di 31″ sulla Francia, medaglia d’argento, e di 39″ sugli Stati Uniti, medaglia di bronzo.

Ti potrebbe interessare anche -> Giulia Terzi, nuovo oro con record: quante medaglie ha vinto finora

Paralimpiadi, Italia oro nella staffetta a squadre di ciclismo: ennesima medaglia per Mazzone

Con la vittoria alle Paralimpiadi di Tokyo l’Italia ha bissato la medaglia d’oro conquistata nella stessa disciplina a Rio 2016 dal terzetto composto da Alex Zanardi, Vittorio Podestà e lo stesso Luca Mazzone. Per quest’ultimo è l’ottava medaglia paralimpica della carriera: la sesta nel paraciclismo, dopo le due vinte nel nuoto durante l’edizione dei Giochi di Sidney del 2000. A Tokyo il 50enne di Terlizzi, prima di vincere l’oro nella staffetta, aveva già conquistato l’argento sia nella cronometro che nella prova di linea.

Ti potrebbe interessare anche -> Arjola Trimi e Carlotta Gilli: doppio oro alle Paralimpiadi, che impresa

Il successo odierno non può che essere dedicato almeno in parte ad Alex Zanardi, alle prese con la riabilitazione dopo il grave incidente del 19 giugno 2020. L’atleta stava correndo con la sua handbike tra San Quirico d’Orcia e Pienza in occasione di una gara di solidarietà, quando è andato a finire contro un tir che viaggiava nella corsia opposta della carreggiata.